Il Milan prova ad incastrare una cessione prima di tuffarsi nel cuore del mercato

09.08.2019 20:00 di Matteo Calcagni Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Il Milan prova ad incastrare una cessione prima di tuffarsi nel cuore del mercato

La chiusura del mercato (in entrata) della Premier League ha allontanato (momentaneamente o definitivamente) le possibilità di cessione per Franck Kessie, sul quale si era esposto il Wolverhampton, desideroso di pescare nuovamente al Milan dopo l'acquisto di Cutrone. Anche per André Silva, giocatore sempre in uscita, bisognerà guardare altrove, in attesa di capire se Jorge Mendes riuscirà a trovare un'altra destinazione dopo il fallimento della trattativa con il Monaco. Intanto però, sembra avviata la cessione di un terzo giocatore: Diego Laxalt.

PARMA-LAXALT - Dopo l'incontro a Casa Milan tra Madini e Faggiano, direttore sportivo del Parma, è stato reso noto che i ducali sono interessati al terzino uruguaiano. Si è parlato anche di Strinic (che costerebbe meno), ma gli emiliani preferirebbero puntare sull'ex Genoa. I rossoneri, tuttavia, non sono intenzionati a svendere il calciatore, acquistato la scorsa estate dal Grifone con i "crediti" per Lapadula, ovvero dodici milioni di euro. Attualmente si ipotizza un prestito con obbligo di riscatto a favore del club emiliano: Laxalt ha giocato col contagocce la scorsa stagione, ma resta un Nazionale e potrebbe certamente essere utile alla causa di D'Aversa. Oltretutto, dopo l'arrivo in rossonero di Theo Hernandez, il classe '93 è ancora più chiuso e troverebbe meno spazio rispetto all'ultimo campionato.

TUTTO SULLA SECONDA PUNTA - Al Milan, ad oggi, manca un unico tassello per completare la rosa, almeno a livello numerico: la seconda punta che andrebbe ad accoppiarsi a Piatek nel 4-3-1-2 di Giampaolo. L'obiettivo resta sempre Correa, ma dopo il deragliamento di André Silva-Monaco la pista si è fatta più dura. Con la cessione del portoghese, o quella di Suso, il Milan potrebbe poi tuffarsi senza problemi sull'argentino, soprattutto se si aggiungesse anche una decina milioni derivante dalla partenza di Laxalt: un mosaico da portare avanti per regalare a Giampaolo il tassello finale e fondamentale.