Il peso di Conti sul presente e il futuro rossonero: ora Gattuso può contare su un'arma incredibile

14.01.2019 19:00 di Matteo Calcagni Twitter:   articolo letto 48509 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Il peso di Conti sul presente e il futuro rossonero: ora Gattuso può contare su un'arma incredibile

Tra i tanti aspetti positivi, e benauguranti, del successo in Coppa Italia a Marassi, una bella fetta di torta dell'ottimismo è riservata ad Andrea Conti, subentrato nei supplementari ed autore dell'assist (decisivo) per la prima rete di Patrick Cutrone. L'ex Atalanta, acquistato due estati or sono dalla gestione Fassone/Mirabelli, avrebbe dovuto rappresentare uno dei maggiori punti di forza di quella squadra. Dalla spinta del classe '94 passavano tante delle speranze rossonere di farsi strada in campionato e in Europa, tanto da dedicare una cifra molto importante per riuscire ad ingaggiarlo dal club bergamasco. Poi l'infortunio, anzi gli infortuni, che hanno costretto il numero 12 a restare fuori per oltre un anno, diventando pienamente arruolabile soltanto da poche settimane.

IL RITORNO - Il grande dubbio, nella lunga attesa per un rientro tanto agognato, era il seguente: Conti tornerà forte e performante sulla fascia come prima dell'infortunio? Lo staff sanitario rossonero ha lavorato con assoluta calma ed attenzione, per far sì che il ragazzo tornasse soltanto quando avesse riacquisito la piena stabilità e sicurezza. Il contributo offerto a Genova, seppur per mezz'ora scarsa di gioco, lascia ben sperare per ciò che potrà dare il laterale destro da qui a fine campionato. Calabria e Abate si sono ben comportanti in questo anno e mezzo, ma è chiaro che la presenza di Conti offra ulteriori opzioni a Gattuso, soprattutto in propensione offensiva.

L'IMPATTO DI ANDREA - Le difficoltà dei vari centravanti rossoneri, sia quest'anno ma anche nelle scorse stagioni, è dipesa anche dal numero non eccezionale di palloni serviti in area. Il Milan ha un buon lotto di terzini, ma la maggior parte svolge un contributo principalmente difensivo, limitando le scorribande offensive e di conseguenza i palloni messi a disposizione per gli attaccanti. Conti può rompere questa tradizione, come già dimostrato a Marassi: il numero 12 non ha soltanto servito l'assist per l'1-0, ma anche lanciato Cutrone una seconda volta con un filtrante illuminante, stoppato per un fuorigioco millimetrico. Ci vorrà ancora un po' di tempo per vederlo titolare (Gattuso lo terrà in panchina anche in Supercoppa) ma la strada per il ritorno a tempo pieno sembra ormai intrapresa.