Infinito Olivier: continua il 2022 da sogno. E il Mondiale è appena cominciato...

23.11.2022 14:00 di Francesco Finulli   vedi letture
Infinito Olivier: continua il 2022 da sogno. E il Mondiale è appena cominciato...
MilanNews.it
© foto di Imago/Image Sport

Stanno finendo davvero aggettivi e parole per descrivere la grandezza di Olivier Giroud. L'attaccante rossonero anche ieri sera, all'esordio Mondiale della sua Francia contro l'Australia, ha dato seguito al suo 2022 fantastico che ora lo sta portando non solo a segnare nelle partite pesanti ma anche in quelle "normali", con grande continuità.

Numeri da capogiro

I numeri che da gennaio Olivier ha messo in piedi vanno costantemente aggiornati e non ci si stanca mai di ripeterli. Tra Milan e Nazionale, Giroud ha giocato in tutto (compresa la gara di ieri sera contro l'Australia) 47 partite segnando in totale la bellezza di 24 gol: 19 con il rossonero addosso e gli altri 5 con i galletti. Un rendimento che per un ragazzo che ha appena compiuto 36 anni è veramente eccezionale. Olivier, che ha ringraziato il Milan per aver contribuito a rimetterlo nell'orbita della Nazionale di Deschamps, a Milano sta facendo quello che gli è sempre riuscito molto bene ma anche qualcosa per cui era sempre un po' mancato. Le reti nelle gare pesanti e decisive, come sanno bene i tifosi del Milan, sono la sua caratteristica principale ma in questo nuovo inizio di stagione Olivier ha trovato anche una continuità nell'andare a segno da fare invidia ai migliori bomber europei. La speranza, in ottica ripresa della stagione con Pioli&Co, è che continui così ancora per molto tempo.

Titì son qui

Le due reti di ieri sera con l'Australia - da bomber d'area e di testa, il manifesto di Giroud - hanno segnato anche la storia del calcio francese. Olivier Giroud ha infatti agguantato a 51 gol Thierry Henry in cima alla classifica all-time della nazionale francese. Un record incredibile, fatto segnare a 36 anni in una delle squadre più forti del pianeta. E il Mondiale è appena cominciato! Giroud, che approfittando dell'infortunio di Benzema sarà titolarissimo della squadra, affronterà prima la Danimarca, con cui ingaggerà un duello con l'amico e compagno di squadra Simon Kjaer, e poi la Tunisia. Se il buongiorno si vede dal mattino, Olivier potrebbe riscrivere ancora una volta il libro dei record...