Kjaer a MTV: "Pioli umanamente fa la differenza. Porte chiuse? Sarà bruttissimo"

06.03.2020 19:13 di Thomas Rolfi Twitter:    vedi letture
Kjaer a MTV: "Pioli umanamente fa la differenza. Porte chiuse? Sarà bruttissimo"
MilanNews.it
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Simon Kjaer ha parlato ai microfoni di Milan TV: ecco le parole del difensore danese al canale ufficiale del club.

Sullo stop forzato per l'emergenza Coronavirus: "E' stato un periodo molto strano, non giochiamo da quasi due settimane, ma mi ha permesso di avere più tempo per recuperare e fare più lavoro ogni giorno. Le sensazioni sono sempre migliori e sono contento dei progressi fatti".

Sull'impatto in rossonero: "Speravo che fosse così, però nel calcio non si sa mai. Ho sempre avuto un buon rapporto con il mister. Possiamo migliorare come squadra. Siamo là, stiamo crescendo e stiamo migliorando tanto. Dal mio punto di vista sto dando il massimo per dare una mano alla squadra".

Sul rapporto con Pioli: "Ho solo cose positive da dire su di lui, mi ha sempre dato fiducia e responsabilità. E' bravo tatticamente e sugli aspetti che riguardano il campo, ma umanamente fa la differenza e lui è un'ottima persona. E' una delle cose più importanti per me anche fuori dal calcio".

Su come è stato vissuto il doppio rinvio: "Si deve fare così per forza. Durante una settimana tutti preparano una partita e poi il giorno prima non sai se giochi o no, se sei titolare, in panchina o in tribuna. Il mondo per noi è così. Pensiamo di partita in partita. Questa situazione è stato strano, perchè non succede normalmente, però chiudiamo quella porta e ne apriamo una nuova per la prossima partita".

Sulla sfida con il Genoa senza i tifosi: "Ho provato una volta e senza i tifosi è bruttissimo, non c'è nulla che ti possa tirare su, non c'è nessuno, tutto vuoto. Sarà stranissimo, però sarà l'occasione per capire come stiamo di testa. Secondo me il calcio si vince con la testa e domenica contro il Genoa dobbiamo dimostrare di essere più forti di loro e che abbiamo più voglia di vincere. Avere i tifosi sarebbe stato meglio, perchè ci avrebbe dato una mano".

Sul ripartire a giocare a calcio: "Personalmente, io gioco a calcio per le partite. Quello mi dà stimoli e gioia. Se fosse stato solo allenamento, l'avrei fatto con i miei amici a casa".

Su Milan-Genoa: "Sarà una partita difficile, perchè loro si stanno giocando la salvezza. Io conosco i giocatori danesi che giocano là molto bene, loro non sono una squadra facile da affrontare. Si mettono chiusi dietro e ripartono in contropiede e hanno giocatori di qualità. Non dobbiamo concedere punizioni stupide al limite dell'area, perchè Schone le batte molto bene. Dobbiamo vincere, non c'è altro da fare".