Kjaer, un rientro fondamentale per lo scacchiere di Pioli

04.08.2022 20:00 di Nicholas Reitano  Twitter:    vedi letture
Kjaer, un rientro fondamentale per lo scacchiere di Pioli
MilanNews.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Simon Kjaer is back. Contro il Marsiglia, domenica, allo stadio Velodrome, dopo ben 242 giorni da quella brutta serata di Marassi, il danese è tornato a calpestare il rettangolo verde e ad accarezzare il pallone in una partita (seppur non ufficiale). A 32 anni, subire un'operazione in artroscopia al ginocchio (sinistro) per la ricostruzione del legamento crociato anteriore e la reinserzione del legamento collaterale mediale è sicuramente un fattore (negativo) determinante, ma Simon ha lavorato sodo per presentarsi al meglio in questo ritiro pre-campionato. La sua volontà di tornare ad essere decisivo, infatti, è alle stelle. Basti pensare alle seguenti dichiarazioni rilasciate ai microfoni del canale telematico del Diavolo al termine dell'amichevole contro i francesi: "Adesso mi serve giocare, ma sempre con la testa".

MATURITÀ E SICUREZZA - "Ma sempre con la testa", un sinonimo di estrema maturità. E non a caso Simon è un leader nello spogliatoio, nonché il capitano di una Nazionale. E poi una sicurezza. Una qualità che ha contraddistinto il difensore centrale danese negli anni di Milan. Il numero 24, infatti, ha sempre garantito certezze alla retroguardia rossonera. Poi, l'importanza di Kjaer è elevata anche all'interno dello scacchiere di Stefano Pioli, poiché garantisce un metodo alternativo di difendere, dato che Fikayo Tomori e Pierre Kalulu (attualmente la coppia titolare) hanno caratteristiche molto simili. E ciò, all'interno di un lungo cammino (tra Serie A, Champions League, Supercoppa Italiana e Coppa Italia), è un toccasana per l'allenatore, che può variare così i tandem difensivi per contrastare il gioco degli avversari. Ora non resta che aspettare che il danese metta benzina (e confidenza) nelle gambe, per poter rivedere finalmente quel giocatore che ha fatto la differenza in tutto il periodo pre-infortunio.