La priorità del Milan è in difesa: le alternative latitano, urge un rinforzo

06.09.2020 20:00 di Thomas Rolfi Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
La priorità del Milan è in difesa: le alternative latitano, urge un rinforzo

Dopo aver ufficializzato il rinnovo di Ibrahimovic, l'arrivo di Brahim Diaz in prestito e in attesa di Tonali, il Milan lavora su una delle priorità individuate dalla dirigenza rossonera sul mercato: un difensore centrale. Le primissime sgambate con Novara e Monza, infatti, hanno palesato una lacuna in quella zona del campo, al netto delle assenze dei titolari Romagnoli e Kjaer e delle riserve Musacchio e Gabbia. L'unico dei centrali della prima squadra a disposizione, Duarte, è apparso in difficoltà oltre che un po' arruginito, complice anche una lunga assenza dai campi di gioco.

CARENZA DI ALTERNATIVE DI LIVELLO - Dei cinque difensori centrali attualmente in rosa, Kjaer e Romagnoli non sono in discussione. Il dibattito, però, si apre per quanto riguarda gli altri tre: Musacchio, Duarte e Gabbia. L'argentino, in scadenza di contratto tra 9 mesi, sta recuperando dall'operazione alla caviglia e non potrà tornare ad essere a disposizione prima di fine ottobre. Detto del brasiliano, che potrebbe partire in prestito in caso di arrivo di un nuovo rinforzo in quel reparto, anche Gabbia, cresciuto molto la scorsa stagione, avrebbe bisogno di maggior spazio per poter crescere, magari in prestito. In caso di partenza di Duarte, però, il classe 1999 dovrebbe restare in rossonero. Urge, dunque, un centrale che possa impensierire il posto da titolare di Kjaer o rappresentare una preziosa alternativa in caso di infortuni o squalifiche. 

I CANDIDATI - A meno di nomi a sorpresa, i papabili al momento sembrano essere tre: Milenkovic e Pezzella della Fiorentina e Wesley Fofana del Saint-Etienne. Le valutazioni oscillano tra i 15 e i 30 milioni di euro. Nikola Milenkovic (classe 1997, scadenza 2022) viene valutato 40 milioni dai viola, ma realisticamente il suo reale valore non può superare la trentina di milioni di euro, considerando anche i soli due anni di contratto rimanenti. L'affare potrebbe essere favorito da Fali Ramadani, agente anche di Rebic e Jovic, che i dirigenti rossoneri hanno incontrato venerdì scorso. Milenkovic potrebbe essere l'ideale investimento, rappresentando il giusto equilibrio tra età ed esperienza e considerando la capacità del serbo di ricoprire anche la posizione di terzino destro. Sempre tra le fila dei viola c'è German Pezzella (classe 1991, scadenza 2022), capitano dei viola, la cui valutazione non supera i 15 milioni di euro e che Stefano Pioli conosce molto bene. Il nome che rispecchia maggiormente la filosofia di Elliott, però, è quello di Wesley Fofana (classe 2000, scadenza 2024), valutato dal club francese non meno di 30 milioni di euro. Una cifra che il Milan ritiene eccessiva per un centrale certamente talentuoso, ma alla prima vera stagione in Ligue 1. Ad un mese dalla fine del mercato, il Diavolo tiene aperte tutte le opzioni e lavora sul difensore centrale da regalare a Pioli.