La strana estate di Bonaventura: una risorsa destinata all’addio

06.06.2020 20:00 di Pietro Andrigo   Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
La strana estate di Bonaventura: una risorsa destinata all’addio

La doverosa ripartenza dopo la tragica emergenza del Coronavirus, ha inevitabilmente cambiato e rivoluzionato abitudini consolidate. Anche il calcio, cosa più importante tra le meno importanti, ha subito cambiamenti sia nella sua essenza che nelle ramificazioni: dal distanziamento fuori dal campo al prolungamento dei contratti, il mondo del pallone ne è uscito inevitabilmente e giustamente rinnovato. Concentrandoci sulla grana scadenze contrattuali, il Milan è tra i tanti attori coinvolti in questa novità: la squadra rossonera, infatti, il 30 giugno avrebbe dovuto salutare Biglia e Bonaventura ma con il prolungamento della stagione conviverà con i due centrocampisti per qualche altro mese. Il numero 5 rossonero, in particolare, dovrebbe e potrebbe essere una risorsa per un Milan alla ricerca di riscatto dopo una stagione complicata.

RIFLESSIONI - Trait d’union di queste annate complicate, Giacomo Bonaventura tra alti e bassi e numerosi infortuni è stato una costante nella rosa rossonera ma talvolta incostante in campo. Nel ringiovanimento della rosa ordinato dai piani alti Bonaventura, dopo aver superato diversi tagli, ha ricevuto la notizia del mancato rinnovo. Questa comunicazione, nonostante l’ufficioso silenzio di questi mesi, sarebbe stata accolta con malinconia da Bonaventura che dopo 6 stagioni aveva trovato nella Milano rossonera una seconda casa. 

RISORSA? - Il silenzio fuori dal campo di Bonaventura sulla questione addio, nei primi allenamenti a Milanello è stato contrastato da una grande professionalità. Il centrocampista rossonero, infatti, è sembrato in grande spolvero sia dal punto di vista fisico che tattico. Nonostante l’inevitabile addio, in due mesi ricchi di impegni in cui le squadre necessitano della rosa al completo, Bonaventura potrebbe diventare una risorsa importante per un Milan deludente. Al tempo stesso, tuttavia, la certezza di non far parte del futuro potrebbe spingere Jack a vivere con riserva le partite mancanti. Una strana estate, insomma, quella che attenderà il Milan e il centrocampista rossonero.