Leao: "Al Milan mi sento a casa, ho altri due anni di contratto. In futuro voglio essere punto di riferimento per il mio club"

27.05.2022 16:21 di Antonello Gioia  Twitter:    vedi letture
Leao: "Al Milan mi sento a casa, ho altri due anni di contratto. In futuro voglio essere punto di riferimento per il mio club"
MilanNews.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Rafael Leao, attaccante rossonero, ha rilasciato un'intervista dal ritiro del Portogallo - e riportata da A Bola - soffermandosi su alcuni temi legati al Milan. In primis, infatti, gli è stato chiesto come avesse reagito alle parole di Paolo Maldini a La Gazzetta dello Sport: "Sono al Milan, ho altri due anni di contratto. Intoccabile? Sono felice di queste parole. Mi sento a casa, ma in questo momento il mio focus è sulla Nazionale".

Negli ultimi giorni sei stato accostato anche al Real Madrid e ci sono state tante notizie sul tuo futuro...

“Sono molto felice, ma ho i piedi ben saldi per terra. È un orgoglio lavorare con giocatori con molta esperienza. Per quanto riguarda la mia evoluzione, ho lasciato lo Sporting giovane e sono andato al Lille. La gente potrebbe non saperlo, ma la Ligue 1 è un campionato forte, mi sono evoluto. Poi un passaggio importante per il Milan. I primi due anni non sono andati come avrei voluto, ma ora sono più maturo e fiducioso, la stagione è andata come volevo. Spero di fare grandi cose in futuro".

Cosa vuoi per il tuo futuro?

"Essere un punto di riferimento nel mio club e in nazionale… il punto più alto è, ad esempio, vincere un Mondiale".