Leao, servono nuovi stimoli. Rafa deve sempre alzare l'asticella per essere decisivo

20.02.2022 17:00 di Nicholas Reitano  Twitter:    vedi letture
Leao, servono nuovi stimoli. Rafa deve sempre alzare l'asticella per essere decisivo
MilanNews.it
© foto di DANIELE MASCOLO

Aprire un fascicolo per la prestazione negativa di ieri sera di Rafael Leao è abbastanza eccessivo, ma al portoghese va fatta sicuramente qualche disamina. Premettendo che è indubbiamente l'uomo chiave di questa squadra - cinque gol e tre assist solo in questo inizio di 2022 -, però l'ex Lille con la Salernitana è stato autore di una partita ai limiti della superficialità e della presunzione. Ieri Leao aveva una ghiotta opportunità per cavalcare quell'onda che tanto lo ha esaltato nelle ultime uscite, ma il mare in tempesta di Salerno lo ha travolto. Un crac come lui ora deve rialzarsi e tornare a surfare - presto - come un australiano sulle spiagge della Gold Coast.

SERVONO STIMOLI - La carriera di Leao in rossonero è stata sempre caratterizzata da alti e bassi, ma quest'anno il portoghese sta finalmente trovando quella continuità che lo sta per consegnare all'Olimpo degli Dei. Ma un personaggio come lui deve vivere di stimoli, altrimenti il rischio di afflosciarsi è sempre dietro l'angolo. Serve alzare l'asticella, di partita in partita. Se ad inizio avventura non aveva la determinazione da top player, ora invece ce l'ha. Mancavano i gol ed ora stanno arrivando. Non faceva la differenza, mentre adesso sì. Ma, quindi, cosa manca? La risposta è una: la concentrazione per tutti i 90' minuti. Uno step - che potrebbe essere l'ultimo e che va di pari passo con la capacità di leggere la partita - per diventare un vero fuoriclasse. Ed all'Arechi è mancato tutto ciò. Certo è che se quella rovesciata fosse entrata si starebbe parlando di tutt'altro, ma è proprio quel tiro fuori dallo specchio che "condanna" Leao ad un ulteriore (e obbligatorio) cambio di passo. Il Milan lo ha aspettato per anni e lo continuerà a fare per i prossimi mesi, in attesa della firma sul rinnovo del contratto e della chiusura di un caso giudiziario che potrebbe averlo distratto in questi ultimi giorni.