Milan, da Borini (che piace al Toro) a Kessié: per gennaio si lavora anche sul fronte uscite

16.11.2019 12:00 di Salvatore Trovato   Vedi letture
© foto di Image Sport
Milan, da Borini (che piace al Toro) a Kessié: per gennaio si lavora anche sul fronte uscite

Ibrahimovic, un difensore, forse un terzino destro. Il Milan, in vista della sessione di gennaio, sta lavorando per rinforzare la rosa. Al tempo stesso, però, i vertici di via Aldo Rossi stanno valutando anche le possibili uscite. Dalla difesa all’attacco, passando per il centrocampo: più di un giocatore potrebbe lasciare il club a inizio 2020.

MOVIMENTI IN DIFESA - Le voci di mercato su Davide Calabria si fanno sempre più insistenti. Le prestazioni del giovane esterno hanno destato più di una perplessità. Non è da escludere, dunque, che possa finire nella lista dei partenti già a gennaio (piace, come sostituto, il turco Celik). Anche Ricardo Rodríguez potrebbe lasciare il Milan nel corso del mercato invernale, così come Franck Kessié, il quale sembra ormai essere giunto alla fine della sua esperienza a Milanello (il Wolverhampton potrebbe tornare alla carica).

OUT BORINI - In attacco, in attesa di capire cosa ne sarà di Piatek (secondo la Gazzetta, il polacco ha un mese per convincere i vertici rossoneri a puntare ancora su di lui), Fabio Borini potrebbe fare le valigie. L’ex Sunderland, infatti, sembra essere finito ai margini del progetto di Pioli. Stando a quanto riferito dal Corriere dello Sport, il Torino sarebbe molto interessato al giocatore. Prima di bussare alla porta del Milan, però, i granata dovranno riuscire a piazzare alcuni esuberi. L’operazione, comunque, è fattibilissima.