Milan, De Ketelaere non si discute: a Empoli il belga vuole il primo gol con i rossoneri

29.09.2022 14:00 di Antonio Tiziano Palmieri   vedi letture
Milan, De Ketelaere non si discute: a Empoli il belga vuole il primo gol con i rossoneri
MilanNews.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Il grande acquisto dell’estate rossonera, Charles De Ketelaere, non ha per ora messo in mostra quello che di straordinario aveva fatto vedere nei suoi anni al Bruges. Un normalissimo periodo di ambientamento – che sta durando ancora ora – ci sta data anche la sua giovane età (21 anni compiuti lo scorso 10 marzo), ed è per questo che il giocatore non può essere già messo in discussione. Stefano Pioli e la società rossonera sono convinti dell’investimento fatto e in Charles ripongono massima fiducia. A tale proposito, Paolo Maldini nei giorni scorsi ha dichiarato: “Dobbiamo aspettarlo, ma abbiamo pochissimi dubbi su di lui. È forte da tanti punti di vista”. Giù le mani da De Ketelaere verrebbe dà dire. Sì perché gli avvoltoi sono sempre pronti a far fuori le prede più prelibate.

I SUOI NUMERI CON IL MILAN

Un solo assist (contro il Bologna) e zero gol nei 453 minuti giocati fin qui con i rossoneri fra Serie A e Champions League. Il bottino è sicuramente magro, ma non bisogna mettergli troppa pressione addosso. La sensazione è che De Ketelaere debba scrollarsi di dosso un po' di timidezza e giocare con maggiore coraggio e determinazione. Questo sì ci sta, a differenza delle troppe critiche. Le sue qualità tecniche si sono già viste: giocate di classe e tocchi di fino non sono mancate nei match fin qui disputati con il Milan.

L’EMPOLI OCCASIONE GIUSTA PER SBLOCCARSI

Serve una scintilla per far sbocciare definitivamente il fiore all’occhiello della campagna acquisti estiva del Diavolo. La scintilla sarebbe il gol. Un guizzo per far felici i tifosi e aiutare la squadra nella insidiosa trasferta in terra toscana. Nel tour de force che aspetta il Milan prima della sosta per i Mondiali, l’apporto di De Ketelaere sarà fondamentale. L’Empoli sembra essere la partita giusta per spiccare il volo e non fermarsi più. Oltre che a fare bene per il Milan, il belga deve fare bene per conquistarsi un posto a Qatar 2022 con la sua nazionale.