Milan, Diaz relegato in panchina ha aperto le porte a Krunic: è lui ora l'uomo in più di Pioli sulla trequarti

20.05.2022 14:00 di Antonio Tiziano Palmieri   vedi letture
Milan, Diaz relegato in panchina ha aperto le porte a Krunic: è lui ora l'uomo in più di Pioli sulla trequarti
MilanNews.it
© foto di DANIELE MASCOLO

Brahim Diaz per la prima volta in stagione – fatto salvo quando ha avuto il Coronavirus – non ha giocato nemmeno un minuto per due partite di fila. L’ex Real Madrid è infatti rimasto a guardare i compagni per tutti i 90 minuti sia contro il Verona che contro l’Atalanta. Lo spagnolo di Malaga ha ormai perso il posto da titolare a causa di prestazioni non esaltanti che sta avendo ormai da ottobre. In questo finale di stagione, nelle gerarchie di mister Stefano Pioli per il ruolo di trequartista, è stato scavalcato prima da Franck Kessie e ora da Rade Krunic. Il bosniaco classe 1993, dopo un paio di mesi passati in naftalina, è stato rispolverato dal tecnico emiliano e nelle ultime due partite ha giocato titolare. Pioli dovrebbe far giocare Krunic dall’inizio anche domenica nel decisivo match contro il Sassuolo.

I NUMERI STAGIONALI DI KRUNIC

Rade ha giocato 34 match in questa stagione per un totale di 1738 minuti. Arrivato nell’estate 2019, Krunic non è mai stato un titolarissimo del Milan, ma è sempre stato utile come 12esimo uomo. Mai una polemica, mai una frase fuori posto e sempre pronto quando viene chiamato in causa. Queste sono qualità che di certo non mancano a Krunic, stimato da Pioli anche per la diligenza tattica e la sagacia con cui gioca e sa stare in campo. Cosa gli manca in questa stagione? Il gol. Il classe 1993, spesso utilizzato come jolly nel coprire più ruoli, non è riuscito a realizzare nemmeno una rete fino a questo momento. Sia mai che proprio nell’ultima uscita ci riesca. Arrivati a questo punto della stagione però, non è importante chi riesce a buttarla dentro. Ciò che conta ora è non perdere a Sassuolo. Pioli è intenzionato a schierare gli stessi 11 che hanno iniziato il match contro l’Atalanta. L’unico dubbio che può esserci riguarda il ruolo del trequartista destro, con Junior Messias che incalza Alexis Saelemaekers.