Milan, Paquetà e l'anno della consacrazione: Giampaolo al lavoro per trasformarlo in una grande mezzala

16.08.2019 11:00 di Enrico Ferrazzi Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Milan, Paquetà e l'anno della consacrazione: Giampaolo al lavoro per trasformarlo in una grande mezzala

"Lucas lo vedo come mezzala, però lo devo mettere a posto, disciplinarlo perché è molto istintivo": le parole di Marco Giampaolo dopo l'amichevole Feronikeli-Milan hanno messo in chiaro che Paquetà non farà il trequartista, ma il nuovo tecnico milanista lo vuole trasformare in una grande mezzala. In molti hanno sperato di vedere il brasiliano finalmente nel ruolo di trequartista, ma invece anche l'ex Samp lo schiererà in mezzo al campo.

PRECEDENTE ALLA SAMP - Non si tratta della prima volta che Giampaolo cambia ruolo ad un giocatore: la stessa cosa, per l'esempio, l'ha fatta in blucerchiato con Dennis Praet, il quali ai tempi dell'Anderlecht era un trequartista, ma arrivato a Genova è stato trasformato dall'attuale allenatore rossonero in una mezzala. In quella posizione, l'ex Samp vuole sì fantasia e qualità, ma anche tanto ordine e tanta disciplina tattica.

MASSIMA DISPONIBILITÀ - Su questo Paquetà dovrà lavorare molto a Milanello, ma è a completa disposizione dell'allenatore, come ha spiegato dopo l'amichevole in Kosovo: "Il ruolo? Io sono a disposizione dell’allenatore. Io gioco dove c’è bisogno e dove posso far bene. Tutti i giocatori tecnici aiutano a migliorare il gioco e ci possiamo divertire in campo con grande responsabilità per arrivare alla vittoria". Si tratta di parole molto intelligenti e mature di una persona che sa di lavorare con un maestro di calcio che può insegnargli davvero tanto.