Milan, Pioli il grande artefice della crescita rossonera: ora l'ultimo sforzo a Sassuolo

18.05.2022 14:00 di Antonio Tiziano Palmieri   vedi letture
Milan, Pioli il grande artefice della crescita rossonera: ora l'ultimo sforzo a Sassuolo
MilanNews.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Nonostante una rosa inferiore come lunghezza e come qualità a quella dell’Inter, il Milan di Stefano Pioli è a un passo dal sogno: vincere lo scudetto! Arrivato al Diavolo il 9 ottobre 2019 al posto di Marco Giampaolo, il tecnico emiliano ha iniziato la sua avventura in rossonero come traghettatore, per poi piano piano imporsi fino ad arrivare a essere un punto fermo per il club. Amato da tutti i tifosi, Pioli è il grande artefice della crescita della squadra. Ha valorizzato e ha saputo tirar fuori il meglio da tanti giovani calciatori che ha a disposizione. A tale proposito vedi il lavoro fatto con Fikayo Tomori, Pierre Kalulu, Rafael Leao, Theo Hernandez, Ismael Bennacer, Sandro Tonali, Davide Calabria e Alexis Saelemaekers per fare alcuni esempi. Inoltre, Pioli ha rilanciato la carriera a un paio di giocatori esperti quali Simon Kjaer e Olivier Giroud. Entrambi infatti nelle rispettive squadre prima dell’arrivo al Milan avevano perso il posto da titolare.

I NUMERI DI PIOLI CON IL MILAN

A una partita dal termine della stagione calcistica 2021/2022, Pioli vanta 135 panchine con il Milan in tutte le competizioni. Il bilancio totale parla di 76 vittorie, 34 pareggi e 25 sconfitte. La media punti è di 1,94 a partita. Numeri ottimi che però fino a questo momento non hanno portato ad alcun trofeo. La ciliegina sulla torta per l’ottimo lavoro svolto in due e mezzo arriverebbe sicuramente in caso di ottenimento di almeno un punto nel match di domenica in quel di Sassuolo. Il Milan dopo aver affrontato mille difficoltà in questa stagione (errori arbitrali contro e tantissimi infortuni) è vicinissimo a tornare Campione d’Italia dopo 11 anni di attesa. Per fare ciò bisogna rimanere concentrati fino all’ultimo. Pioli sa come si fa e sa anche che un eventuale Scudetto lo proietterebbe di diritto nella gloriosa storia del Milan. Questi sono giorni fondamentali per il Diavolo.