MN - Mancini e un trattamento ingiusto verso Calabria. Per chi è capitano del Milan ci vuole rispetto e oggettività (PODCAST)

09.09.2021 18:00 di Pietro Mazzara Twitter:    vedi letture
MN - Mancini e un trattamento ingiusto verso Calabria. Per chi è capitano del Milan ci vuole rispetto e oggettività (PODCAST)
MilanNews.it
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Se l’utilizzo di Davide Calabria in nazionale deve essere quello visto nelle ultime tre partite, allora tanto vale che Roberto Mancini non lo porti in azzurro. Dopo la scelta di non convocarlo per gli europei, ecco che nell’ultima tornata di chiamate per le tre sfide di qualificazione al mondiale è arrivata la convocazione per Davide, seppur in seconda battuta. Perché se non si fosse fatto male Lazzari, Calabria sarebbe rimasto a Milanello a lavorare con Pioli.

La tripla panchina iniziale nelle gare contro Bulgaria, Svizzera e Lituania non ha fatto altro che far crescere il dubbio sul perché Mancini lo abbia chiamato per poi concedergli solamente la seconda frazione della terza partita, a risultato già acquisito e contro una squadra di bassa categoria.

Se il CT pensa che Davide sia un tappabuchi, allora sia sincero e glielo dica apertamente. Ammetta che davanti a lui ci sono Di Lorenzo (che non ha niente in più di Calabria) e Florenzi e tutti se ne faranno una ragione. Ma almeno, l’ex Bobby-gol, abbia un po’ di rispetto per un professionista serio, che merita di giocarsi le sue chance in azzurro e che, soprattutto, oggi è il capitano del Milan visto che Romagnoli è finito in panchina.