Poche cessioni, diverse scommesse: il sofferto mercato estivo del Milan

05.09.2019 14:30 di Enrico Ferrazzi Twitter:    Vedi letture
Poche cessioni, diverse scommesse: il sofferto mercato estivo del Milan

Lunedì sera alle 22 si è chiuso il mercato estivo e il Milan ha messo a segno il suo ultimo colpo, cioè Ante Rebic, che è arrivato in uno scambio di prestiti biennali con André Silva, il quale si è trasferito all'Eintracht Francoforte. Il croato è stato il sesto rinforzo dei rossoneri che prima avevano portato a Milanello Theo Hernandez, Krunic, Bennacer, Leao e Duarte. Si è trattata della prima campagna acquisti del trio Maldini-Boban-Massara, i quali hanno dovuto affrontare diverse difficoltà, in primis il Fair Play Finanziario che non ha certamente permesso al Milan di muoversi come avrebbe voluto.

INNESTI GIOVANI - A livello di mercato in entrata, sono stati spesi poco più di 80 milioni di euro: nonostante le intenzioni dei dirigenti milanisti, che avrebbero voluto prendere anche qualche giocatore di esperienza in più, sono arrivati soprattutto giovani che si sono uniti ad una squadra già piuttosto giovane. Bennacer rappresenta un ottimo innesto in mezzo al campo, così come Theo Hernandez può dare molto a livello di spinta offensiva sulla fascia sinistra, mentre gli altri sono delle scommesse che in via Aldo Rossi sperano di vincere: Leao, per esempio, è stato il giocatore più pagato, ma è ancora piuttosto "acerbo", mentre Rebic dovrà dimostrare di non essere più quello che in Italia ha già vestito le maglie di Fiorentina e Verona.

POCHE CESSIONI - Non è un mistero invece che, a livello invece di uscite, il Milan avrebbe voluto fare di più: purtroppo però per alcuni giocatori non sono arrivate offerte soddisfacenti e così alla fine l'unico a portare qualche milione nelle casse milaniste è stato Cutrone che è stato ceduto al Wolverhampton. I rossoneri avrebbero voluto chiudere anche qualche cessione importante per avere un tesoretto più grande per fare mercato in entrata, ma purtroppo così non è stato e Maldini, Boban e Massara hanno fatto quello che potevano con il budget a disposizione. Il bilancio della sessione estiva del club di via Aldo Rossi è comunque sufficiente, nella speranza che basti per raggiungere la tanto sognata Champions League.