Una stagione da Stachanov vale un aumento meritato, ma l'acquisto di un ricambio resta vitale

14.06.2018 21:00 di Matteo Calcagni Twitter:   articolo letto 22159 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Una stagione da Stachanov vale un aumento meritato, ma l'acquisto di un ricambio resta vitale

Mentre l'attesa per la sentenza UEFA si fa frenetica, in giornate caldissime per il futuro societario (sembra imminente l'ingresso di un nuovo socio), il Milan è vicino ad un altro rinnovo importante dopo quello di Alessio Romagnoli. Parliamo di Franck Kessie, uno degli acquisti della scorsa estate che ha figurato meglio in questa stagione: il club rossonero è pronto ad adeguare e prolungare il contratto dell'ivoriano, spostando il termine ultimo dal 2022 al 2023. L'ex Atalanta dovrebbe passare dai 2 milioni attuali a poco meno di 3 milioni di euro più bonus.

NUMERI STRAORDINARI - Il nativo di Ouragahio, nel suo primo anno al Milan, ha giocato 54 partite su 57, saltando soltanto il ritorno con lo Shkendija (dopo il 6-0 dell'andata), la trasferta di Rijeka (ultima gara del girone di Europa League coi rossoneri già matematicamente primi) e la sfida in campionato contro la Sampdoria per squalifica. E stiamo parlando di un centrocampista di corsa e contenimento, aspetto che rafforza ulteriormente questi dati. Kessie è diventato il giocatore di movimento rossonero ad aver giocato più minuti in una singola stagione (4603'), il che ci fa capire come il classe '96 sia dotato di un fisico straordinario e di una capacità di recupero fuori dal comune. A tutto questo si sono aggiunte cinque reti, un bottino comunque di rispetto per un mediano.

ANCHE STACHANOV HA BISOGNO DI UN CAMBIO - Kessie ha attraversato un periodo poco brillante tra novembre e dicembre, ma certi cali, per un giovane e in un momento non certo semplice per la formazione rossonera, sono ampiamente comprensibili. Ad eccezione di quella breve fase di appannamento, l'ivoriano è riuscito a mantenere un rendimento più che soddisfacente per tutto l'arco dell'annata, il che è straordinario se pensiamo che non è mai esistito un suo vero sostituto. In tanti sottolineavano l'assenza di un'alternativa a Kessie, ma fortunatamente il giovane centrocampista è riuscito a reggere un carico di partite e minutaggio fuori dal comune. Quanto accaduto nel 2017/18 non deve però condizionare troppo le considerazioni e le scelte di mercato: è vitale che l'ex Atalanta ottenga un ricambio che possa sostituirlo o giocare insieme a lui, perché confidare in un'altra stagione da iper stakanovista sarebbe troppo anche per i più ottimisti. E della stessa identica idea è Rino Gattuso, il quale proprio oggi ha ammesso che il Milan andrà a caccia di un grande centrocampista.