Milan, il calciomercato ha reso la rosa completa: potenziale altissimo. E come ala destra...

02.09.2022 08:00 di Antonello Gioia  Twitter:    vedi letture
Milan, il calciomercato ha reso la rosa completa: potenziale altissimo. E come ala destra...
MilanNews.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Si è chiusa ufficialmente ieri la sessione estiva 2022 del calciomercato. Il Milan ha acquistato Origi (dal Liverpool a parametro zero), De Ketelaere (dal Club Bruges a 32 milioni più 3 di bonus), Vranckx (dal Wolfsburg in prestito oneroso a 2 milioni con riscatto a 12), Thiaw (dallo Schalke04 per 6 milioni), Dest (dal Barcellona in prestito con diritto di riscatto a 20), ha riscattato Florenzi (2,7 milioni) e Messias (4,5 milioni), ritrovato dal prestito Adli e Pobega e rinnovato i contratti a Mirante e Ibrahimovic; ha salutato Kessie e Romagnoli a fine contratto e altri, come Maldini e Colombo, in prestito.

Commento "sulla carta"
Sulla carta, i rossoneri escono rinforzati da questa sessione di trattative. A livello di formazione titolare pesa sicuramente la perdita di Kessie, sostituito, però, da un giocatore di altissima qualità che ha già fatto brillare gli occhi a San Siro: Charles De Ketelaere; il classe 2001 belga è la punta di diamante del mercato estivo e da lui ci si può aspettare tantissimo per presente e futuro. Origi, centravanti maturo, completerà un reparto esperto a cui mancavano le sue caratteristiche atletiche. Dest, terzino perfetto per il gioco di Pioli, ha l'ambizione di rilanciarsi dopo gli anni bui al Barcellona, forte dei suoi soli 21 anni. Gli altri giovani, seppur poco conosciuti ai più, sono talenti da valorizzare che potranno inserirsi con calma in un conntesto rodato e d'entusiasmo come quello rossonero.

Nel percorso
Chiaramente, sarà il campo a giudicare se questa sessione di mercato sia stata altamente positiva o meno. Il potenziale del Milan si è, comunque, inndubbiamente alzato: Pioli aveva chiesto qualità e giocatori di qualità ha ottenuto, avendo anche diverse alternative in ogni reparto per le tre competizionni; ora a lui il compito di far crescere - come fatto ottimamentne fino ad ora - tutti questi giovani. L'unico neo riguarda l'ala destra; nè Messias né Saelemaekers sono, oggettivamente, del livello delle ambizioni rossonere, ma non è da escludersi che i colpi di questa sessione (come Dest, per esempio) possano ben presto coprire anche questa falla. Altrimenti, ci si rivede a gennaio con il primo calciomercato targato RedBird.