Milan, riflessioni approfondite su Mandzukic. Oggi visite mediche di Meitè

15.01.2021 07:48 di Antonio Vitiello Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Milan, riflessioni approfondite su Mandzukic. Oggi visite mediche di Meitè

Prende quota il mercato in entrata del Milan. Nella giornata di ieri è stato finalizzato l’accordo tra Milan e Torino per Soualiho Meitè, centrocampista francese di 26 anni. Stamattina il giocatore svolgerà le visite mediche con il Milan poi nel pomeriggio la firma sul contratto. Meitè arriva con la formula del prestito oneroso di 1 mln e diritto di riscatto a 8 milioni, con l’aggiunta di alcuni bonus legati alla Champions. Il giocatore sarà a disposizione di Stefano Pioli in vista della trasferta di Cagliari dove i rossoneri nel reparto centrale sono ancora a corto di uomini a causa dell’infortunio di Bennacer e il Covid di Krunic. 

Il Milan valuta anche un investimento in attacco e il nome di Mario Mandzukic è una pista molto calda. Il croato è stato proposto dal suo agente in un faccia a faccia con la dirigenza in sede, il Milan si è preso qualche giorno per riflettere su alcuni aspetti. In primis sulla tenuta fisica perché l’ex Juve è fermo da diversi mesi, anche se in questo periodo ha proseguito nell’allenamento personalizzato. L’attaccante croato in Italia ha già giocato con la Juve dal 2015 al dicembre 2019 (162 presenze, 44 reti), e non disputa una partita ufficiale dal 7 marzo 2020 quando era all’Al-Duhail in Qatar.

Poi anche l’impatto nello spogliatoio di un giocatore dal suo carisma, dal rapporto con Ibra a quello con i giovani. Motivi di riflessione, ma alla base di tutto c’è il gradimento della dirigenza verso l’attaccante croato. Il Milan è consapevole che con il suo arrivo in squadra avrebbe più chance di arrivare a fine stagione e lottare per il titolo. Mandzukic darebbe al Milan una grossa mano in termini di esperienza internazionale e cattiveria agonistica, tutte valutazioni che i rossoneri stanno effettuando in queste ore. 

In difesa si è allontanato Simakan ed è possibile che vada al Lipsa, mentre per Tomori sono arrivate le parole di Lampard, allenatore del Chelsea: "Ha assolutamente un futuro a lungo termine. Vedremo se e quando partirà in prestito. L'ho portato in prestito al Derby ed è stato uno dei migliori giocatori della Championship. C'è un piano a lungo termine per Fikayo nella mia testa e se andrà in prestito sarà per crescere e tornare come un giocatore migliore".