Un gol per confermare ciò che si spera o che si teme: il Mondiale impatterà sul rinnovo di Leao

26.11.2022 08:00 di Antonello Gioia  Twitter:    vedi letture
Un gol per confermare ciò che si spera o che si teme: il Mondiale impatterà sul rinnovo di Leao
MilanNews.it
© foto di Imago

Un gol al Mondiale al primo pallone toccato in un Mondiale: Rafael Leao si è presentato così sulla scena internazionale e l'ha fatto a suo modo, cioè con una progressione devastante di 70 metri a chiamare l'assist di Bruno Fernandes e piazzando con leggerezza e il consueto sorriso stampato sul volto il pallone all'angolino basso alla sinistra del portiere avversario. Ha confermato, sostanzialmente, ciò che i milanisti e tutti gli sportivi che seguono - chi più chi meno - il Milan vedono ormai costantemente da mesi: un fuoriclasse.

Anno al top
MVP della scorsa Serie A con lo Scudetto conquistato (anche) grazie alle sue giocate, miglior giocatore d'Italia al Gran Galà del Calcio AIC per votazione dei suoi stessi colleghi, 14esimo al Pallone d'Oro con statistiche e prestazioni confermate, se non migliorate, anche tra campionato e Champions League nella stagione in corso: Leao si è ormai consacrato ed è chiaro che, per il Milan, trattenere un giocatori di questo valore (economico) è molto complicato, soprattutto in relazione alla difficilissima situazione che circonda la trattativa.

Il punto sul rinnovo
Nonostante la volontà della dirigenza rossonera fosse quello di far firmare il rinnovo a Leao entro l'inizio del Mondiale, l'affare è parso da subito molto molto difficile, perché le carte sul tavolo sono tantissime e tutte hanno la loro importanza; basti pensare che Maldini e Massara devono interfacciarsi col padre Antonio, con l'avvocato francese che, a metà ottobre, è stato in visita a Casa Milan, con l'entourage capeggiato da Jorge Mendes e devono far fronte, oltre che alle richieste importanti d'ingaggio del calciatore, anche a ciò che accadrà al Mondiale, alle offerte dall'estero e alla incastratissima questione del processo con lo Sporting Lisbona. È chiaro che, con un tipo di prestazione come quella messa in mostra nei 15 minuti a disposizione contro il Ghana, il valore del cartellino e dell'ingaggio di Leao saliranno ancora: positivo per il Milan? Negativo per il Milan? Lo scopriremo non oltre la primavera 2023, quando tutti dovranno prendere una decisione definitiva. cedere Leao in estate o rinnovare.