A Report esiste(va) solo il Milan. Degli altri interessa poco. Che settimana sul mercato! Calha, o dentro o fuori. Sogno De Paul e rispunta il Papu

31.05.2021 12:30 di Pietro Mazzara Twitter:    vedi letture
A Report esiste(va) solo il Milan. Degli altri interessa poco. Che settimana sul mercato! Calha, o dentro o fuori. Sogno De Paul e rispunta il Papu
MilanNews.it

Nel corso delle ultime settimane mi sono spesso imbattuto nei promo di Report che ha trattato argomenti assai delicati, soprattutto in ambito politico e anche di ricordo di stragi di mafia. Ma, come molti, mi sono chiesto: ma come mai il programma d’inchiesta di Rai Tre non ha nemmeno palesato un interesse sulle vicende di casa Inter? Eppure per andare a scavare nei meandri della proprietà del Milan, che è saldamente nelle mani del fondo Elliott, si sono fatte ben due puntate con la caccia a Cerchione e D’Avanzo nel tentativo di dimostrare che dietro a tutto vi fosse ancora Berlusconi. Perché l’intento era quello, ed era palese. Eppure, dagli atti ufficiali, è emerso sempre altro. Che va verso il fondo dei Singer che stanno ristrutturando il club rossonero a livello economico con il bilancio che si chiuderà tra un mese che segnerà un passivo clamorosamente inferiore rispetto a quello di un anno fa. Strano, però, che anche a fronte di quanto dichiarato dal sindaco di Milano Beppe Sala (noto interista) dove manifestava ampi dubbi sulla solidità economica della proprietà dell’Inter, la trasmissione della terza rete non si sia attivata con i suoi giornalisti. Sarà un caso, ma non è stato fatto nemmeno un servizio specifico. Forse per non guastare una situazione già complicata, mentre quando c’è stato di mezzo il Milan, allora tutto era lecito con promo sui social e investigazioni che hanno sollevato, seppur per qualche ora, delle rotture di scatole non indifferenti. Attendiamo fiduciosi, anche se temo che non verrà fuori nulla. Ranucci, Ranucci…

Questa settimana, invece, si preannuncia infuocata sul piano del mercato. In primis verranno intensificati i contatti con il Chelsea per il riscatto di Fikayo Tomori. Maldini e Massara cercheranno di abbassare i 28 milioni pattuiti a gennaio o, in alternativa, di trovare un pagamento dilazionato. Ciò che non cambia è che il giocatore deve rimanere in rossonero, perché con Simon Kjaer ha creato una coppia titolare importante e forte. Poi toccherà agli agenti di Davide Calabria, che dovrebbero essere ricevuti in sede per trattare il rinnovo fino al 2026 con adeguamento a 2 milioni. Si procede, a spron battuto, su Oliver Giroud come possibile nuovo attaccante che si giochi il posto con Ibrahimovic, senza mollare la pista Adli per la fascia destra, posizione nella quale serve un’alternativa a Saelemaekers.

Il Milan si preannuncia come una delle società maggiormente attive sul mercato, anche perché dovrà essere strutturata la posizione del trequartista. Calhanoglu sembra non aver imparato nulla dalla vicenda Donnarumma e continua a latitare davanti alla proposta rossonera, che a breve potrebbe anche esser ritirata se non arriverà una risposta definitiva. Piace e non poco Rodrigo De Paul, con Milan, Juventus e Atletico Madrid che si sono fiondati sul 10 dell’Udinese, che chiede 40 milioni complessivi tra parte cash ed eventuali contropartite tecniche. Fiducia sulla permanenza di Brahim Diaz, anche se i discorsi verranno effettuati dopo la nomina dle nuovo allenatore del Real Madrid. E nelle ultime ore è tornata in auge anche la candidatura del Papu Gomez. L'ex capitano dell'Atalanta gradirebbe un ritorno in Italia, dove ha diverse attività extra campo e al Siviglia, da tempi non sospessi, piace Castileljo. Un possibile incastro di mercato da seguire nelle prossime settimane.