Budget e mercato da provinciali: le beffe si moltiplicano, gli assi vanno altrove

08.07.2022 00:00 di Luca Serafini Twitter:    vedi letture
Budget e mercato da provinciali: le beffe si moltiplicano, gli assi vanno altrove
MilanNews.it

Nonostante il ritorno in Champions un anno fa, nonostante lo scudetto, nonostante la firma di Maldini che vuole rinforzare la squadra come si deve, nonostante il valore di una decina di giocatori sia lievitato il quadruplo, o fino a 200 volte come Kalulu, nonostante un riassetto societario e le ambizioni di tutti… Nonostante alcune cessioni imminenti, ebbene, nonostante tutto l’unico budget conosciuto in serie A, sbandierato, acclarato, certificato, è quello del Milan e viene bollato come un budget da provinciale: poche decine di milioni, massimo una cinquantina. Per prendere almeno 4/5 giocatori. Ma dove vogliamo andare...? Mentre tutti spendono e spandono, vendono ma si indebitano, ingaggiano e pagano commissioni, il Milan cocciutamente segue la sua miope strategia di cercare giovani prospetti a costo relativamente basso. E' l'unico club a raccogliere il grido di allarme dei conti per aria della serie A, è l'unico ad avere una filosofia che ha pagato sul campo e in cassa, ma quando si indicano i rossoneri, si fa ironia e si porta la mano alla bocca per sussurrare qualche presa per i fondelli.

Quindi, nel frattempo le beffe non si contano più: Botman, che ha giustamente preferito gli assegni del glorioso Newcastle. Scamacca, obiettivo mai dichiarato ma appiccicato dai media. E Zaniolo, Berardi, Raspadori, Dybala, senza contare naturalmente Kessie al Barcellona a zero. DiMaria e Koulibaly scelgono la Juve, come Vlahovic a gennaio, mentre Lukaku e Garrincha Bellanova - nerazzurro sin da neonato - all'Inter. E chi è sto De Ketelaere che se lo filano solo Leeds e Southampton? E Ziyech, il Chelsea non vede l'ora di scraricarlo. Renato Sanches palleggiato tyra PSG e le pretese del Lilla.

Lasciatemi ridere. Dai. Lasciatemi aspettare un altro Kalulu, un Tomori qualsiasi, uno scarto del Real come Theo e quell'altro, Brahim, pure lui buttato via dalle merengues. Fatemi scoprire un Leao, un Bennacer, sognare con un Tonali coccolandomi Origi, Pobega, Adli. Poi casomai ne riparliamo: dal 13 agosto, quando inizia il campionato. Dal 2 settembre, a mercato chiuso. Tutti sotto Casa Milan con pomodori marci da tirare alle finestre di Maldini e Massara. Forza.   

Festeggiamo insieme lo scudetto: AC Milan, la tua squadra del cuore, ti regala la carta prepagata dei Campioni d’Italia per vivere la tua passione rossonera a tutto campo! Scopri un mondo di vantaggi e approfitta degli sconti sui tuoi acquisti rossoneri e molto altro! Per te che sei un vero tifoso sono gratis la carta, l'attivazione e il canone del primo anno!

Maggiori informazioni su https://acmilanprepaidcard.com/