Gara insidiosa per il cambio in panchina. Rafa e Isma, guardate Kessie

16.10.2022 00:00 di Andrea Longoni Twitter:    vedi letture
Gara insidiosa per il cambio in panchina. Rafa e Isma, guardate Kessie
MilanNews.it

Archiviare la delusione europea e vincere ancora in campionato dopo il bel successo con la Juventus. La mission è chiara: la squadra deve lasciare alle spalle l'incredibile torto subito in Champions League contro il Chelsea e trasformare la rabbia in energia positiva stasera sul campo del Verona. Gara che riserva insidie, soprattutto dopo il cambio di guida tecnica per i padroni di casa: nella prima con un nuovo allenatore i giocatori ritrovano stimoli e danno sempre il massimo. Napoli e Inter hanno oggi impegni più semplici, mentre nel prossimo turno, quando il Milan affronterà in casa il Monza, dovranno vedersela rispettivamente con Roma e Fiorentina, con l'Atalanta che invece ospiterà la Lazio. Ecco perchè sarebbe importantissimo per la squadra di Pioli tornare a Milano stanotte coi 3 punti. Non rientra nessuno dall'infermeria, da cui usciranno invece nei prossimi giorni Maignan, Kjaer e De Ketelaere.

Fuori dal campo l'attesa più importante riguarda il rinnovo di Leao. Maldini per chiudere prima del Mondiale, come desiderato, ha a disposizione un mesetto: tempo sufficiente, ma non abbondante per arrivare alla spunta verde. Nei prossimi giorni dovrebbe esserci un nuovo summit tra le parti, per provare a velocizzare la pratica. Rafa è importante per il Milan e il Milan è importante per Rafa. La speranza è che almeno questa volta anche il discorso tecnico possa fare la differenza, e non solo quello puramente economico. Sul tema, basta dare un occhio alla fin qui tristissima esperienza di Kessie al Barcellona: giocatore centrale e perno dei rossoneri prima, riserva della riserva appena pochi mesi dopo in blaugrana. Il conto in banca sorriderà di certo, ma il campo piange a dirotto. Che possa essere da esempio, da non seguire, anche per Bennacer: pedina troppo importante al Milan, che restando a Milanello potrà crescere ulteriormente, in un gruppo e in una squadra che possono esaltare le sue caratteristiche. Il suo rinnovo rappresenterebbe un altro bel tassello sul presente e il futuro di questo progetto.