Summit di mercato con Real e Chelsea. Mentre da altre parti smantellano...

08.08.2021 00:00 di Andrea Longoni Twitter:    vedi letture
Summit di mercato con Real e Chelsea. Mentre da altre parti smantellano...
MilanNews.it

Oggi alle 18.30 l'amichevole di lusso contro il Real Madrid sarà il test più importante di questo pre-campionato, ma soprattutto, per la dirigenza rossonera, l'occasione per parlare con il Club spagnolo di calciomercato. A poco più di tre settimane dalla chiusura, Maldini e Massara proveranno ad approfondire la situazione legata ad alcuni esuberi della squadra allenata da Ancelotti. I nomi, ormai è risaputo, sono quelli di Ceballos e Isco. Per il primo è percorribile la strada del prestito (molto gradita dalle parti di via Aldo Rossi), mentre il secondo potrebbe trasferirsi a Milano solo attraverso una cessione a titolo definitivo per via della scadenza di contratto col Real fissata nel 2022. La sensazione è che il mercato di tutte le squadre vivrà una vera e propria impennata dopo Ferragosto, con tanti trasferimenti a catena. Il preferito resta Ziyech, che sta facendo un'ottima pre-season con il Chelsea: la speranza di Maldini è che negli ultimissimi giorni di agosto il marocchino rientri nella categoria degli esuberi Blues. In settimana è previsto un summit col Chelsea per discutere di Bakayoko e aggiornarsi su Ziyech. Le amichevoli hanno evidenziato gravi lacune nei tre dietro alla punta, dove serve decisamente più qualità, nelle seconde linee ma anche tra i titolari.

Aspettando il vero Rebic e continuità di prestazioni di Leao, la parte sinistra è coperta. Al centro Brahim Diaz ha ripreso da dove aveva lasciato lo scorso anno, ciò nonostante serve un trequartista di livello. Sulla destra invece, è di vitale importanza inserire un esterno in grado di saltare l'uomo e di realizzare. Queste sono le priorità assolute. Dopodichè, per non lasciare nulla al caso, tornerebbero utili la terza punta e soprattutto un centrocampista di livello. Tonali e Pobega piano piano crescono, ma a oggi c'è un dislivello importante rispetto a Bennacer e Kessie. Mentre tutto sommato il terzino destro è l'ultimo dei problemi, anche se il ritorno di Dalot farebbe piacere a tutti. Dalla Proprietà serve uno sforzo ulteriore, per sognare davvero in grande e approfittare anche delle vicissitudini altrui.

Ripensando alle ultime settimane, viene da sorridere rispetto al chiacchiericco generale sul rinnovo di Kessie. Giocatore straordinario e quindi tema assolutamente importante. Ma nel frattempo chi era girato esclusivamente verso il mondo Milan, si stava perdendo il trailer di uno spettacolo decisamente più clamoroso: lo smantellamento in casa Inter. Tra dichiarazioni di incedibilità, promesse di amore eterno e l'immancabile scaricabarile finale. La prova provata di uno scudetto vinto con giocatori che il Club di Zhang non si poteva permettere neanche coi soldi del Monopoli.