Una settimana di fuoco: Giroud, Brahim e il vice Theo. Milan società più attiva di tutte sul mercato. Italia campione d'Europa nel segno di Gigio

12.07.2021 01:10 di Pietro Mazzara Twitter:    vedi letture
Una settimana di fuoco: Giroud, Brahim e il vice Theo. Milan società più attiva di tutte sul mercato. Italia campione d'Europa nel segno di Gigio
MilanNews.it

Si preannuncia una settimana importante sul mercato, con il Milan che ha messo le marce alte del motore per arrivare a completare la squadra a disposizione di Stefano Pioli. Da oggi, ogni momento è quello buono per lo scambio dei documenti con il Chelsea per Olivier Giroud, che dovrebbe fare le visite mediche nei prossimi giorni. L’attaccante francese non vede l’ora di iniziare la sua nuova avventura in rossonero, mentre Zlatan Ibrahimovic sta proseguendo alla grande la sua fase di recupero per accelerare i tempi ed entrare in gruppo il prima possibile.

Successivamente ci sarà il momento del ritorno di Brahim Diaz. Ormai ci siamo, operazione definita da giorni, ma si attendeva la fine dell’europeo per poter accelerare. Le carte sono pronte, la formula anche. Il giocatore è felice di tornare in rossonero e lo è anche Pioli, che con lui ha trovato quell’arma in più nel finale di stagione che ha sparigliato le carte in gare decisive, come quella contro la Juventus. Si deve tenere alta la qualità ed è anche per questo motivo che lì, sulla trequarti, la dirigenza farà un innesto importante. I nomi che girano, se uno si ferma a leggerli, sono profili molto importanti da Sabitzer a Isco passando per Ziyech. Nomi che, negli anni addietro, avrebbero scatenato l’ilarità generale attorno al Milan e a questi accostamenti. Ora no, sono opzioni plausibili ed è la testimonianza di come, nel calcio del covid, la credibilità di una programmazione come quella che ha fatto Elliott con il Milan e che sboccia anche nel lavoro dell’area sportiva, con Maldini e Massara che stanno cercando di mettere insieme una rosa più forte rispetto a quella della stagione appena conclusa.

Ecco perché si sta puntando a chiudere Fode Ballo-Touré del Monaco. Un terzino sinistro che si sta riprendendo dopo qualche passaggio a vuoto e potrebbe essere il vice Theo Hernandez, ruolo che era scoperto da tempo e che sarà fondamentale visto che Theo non potrà giocarle tutte. A destra si valuta l’alter ego di Davide Calabria, titolarissimo. Le opzioni sono quelle di Odriozola del Real e il solito Diogo Dalot, con il Milan che spera di convincere il Manchester United – facendo forza anche sulla volontà del giocatore – ad aprire alla formula del prestito con diritto di riscatto.

L’editoriale arriva in ritardo perché ho festeggiato la vittoria dell’Europeo dell’Italia, firmata Gigio Donnarumma. Lo ammetto, ho avuto un grosso momento di nostalgia perché quelle parate lì, ufficialmente, le ha fatte ancora da giocatore del Milan visto che è stato convocato in quanto tale. Una goduria perché i lord inglesi ci hanno fischiato l’inno e alzargliela in faccia, nel Wembleyazo, è stato bellissimo.