ESCLUSIVA MN - Braglia: "Milan meritatamente primo. Ibra, rinnovo fondamentale. Sullo scudetto..."

16.11.2020 14:30 di Gianluigi Torre Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
ESCLUSIVA MN - Braglia: "Milan meritatamente primo. Ibra, rinnovo fondamentale. Sullo scudetto..."

La redazione di MilanNews.it ha contatto l'ex portiere di Milan e Genoa, Simone Braglia. Con lui abbiamo parlato della prossima sfida del Milan contro il Napoli di Gennaro Gattuso, dell'obiettivo dei rossoneri e dei tre rinnovi di Ibrahimovic, Donnarumma e Calhanoglu. QUeste le sue parole.

Il Milan arriverà alla trasferta di Napoli da primo in classifica. Te lo aspettavi? "No, non me lo aspettavo. Mi sarei aspettato una tra Inter, Juve e Napoli, ma non il Milan. Se è primo, però, lo è anche meritatamente".

Che partita sarà quella contro il Napoli? "Con quello che sta succedendo tutte le partite sono un problema. Le squadre perdono pezzi, tra giocatori e allenatori e personale magari positivi al Covid".

Quale deve essere l'obiettivo del Milan in questo momento? "Ora come ora il Milan potrebbe puntare allo scudetto, ma ora come ora ci sono squadre più attrezzate, come Inter, Napoli Juve. Il Milan può arrivare a fare la Champions League, traguardo che manca da tanto tempo. Ci sono tante considerazioni di fare, una su tutte è: l'Iron Man Ibrahimovic riuscirà a fare tutte le partite a questi livelli? E poi, è vero che la squadra sta crescendo, ma quando arrivi ad un certo punto del campionato e ci sono certe partite che contano, bisogna vedere la vera maturità della squadra".

Ti aspettavi un rendimento così alto di Ibrahimovic? "Non mi sarei mai aspettato un Ibrahimovic così determinante per il Milan, per l'età e altro. Il fatto di come affronta le partite e lo spirito con le quale le affronta e la leadership che ha all'interno della squadra è quello che fa ben sperare ai tifosi del Milan. Sono rimasto colpito anche dalle dichiarazioni di Ibra quand disse: "Sono un po' stanco".

Capitolo rinnovo Ibrahimovic. Sarebbe giusto prolungare il contratto di un altro anno? "Se non dovessero rinnovare il contratto di Ibrahimovic da giocatore, spero che glielo facciano da dirigente. Non si può perdere un giocatore del carisma, della sapienza tecnica e qualitativa che lui ha. Sarebbe giusto che lui rimanesse, in qualsiasi ruolo".

Come vedi il rinnovo di Donnarumma? "Il Milan è sicuramente una grande squadra, ma non è più il Milan di prima, sia come squadra sia come società. Donnarumma è in mano ad un procuratore che sa il fatto suo, e per lui non vedrei male un'esperienza di tipo internazionale. E' un ragazzo di sani principi, quindi credo che rimanga al Milan, anche per un fatto familiare".

Mentre quello di Calhanoglu? "Il rinnovo di Calhanoglu è legato ad un fatto totalmente economico e societario. Riesce Elliott a rinnovare e a sostenere i costi di gestione dei rinnovi? Forse, se il Milan dovesse cambiare gestione, allora si potranno rinnovare certi contratti".