12 gennaio 2014, Berardi fa quattro gol e Allegri perde la panchina del Milan

12.01.2019 23:29 di Enrico Ferrazzi Twitter:   articolo letto 14713 volte
Fonte: tuttomercatoweb.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
12 gennaio 2014, Berardi fa quattro gol e Allegri perde la panchina del Milan

Il 12 gennaio 2014 al Mapei Stadium di Reggio Emilia va in scena una delle partite più incredibile della stagione. Un Milan undicesimo e in crisi, con Massimiliano Allegri, va a giocare sul campo di un Sassuolo in piena lotta per non retrocedere nel posticipo dell'ultima giornata del girone d'andata. Sotto un proverbiale nebbione, tipico dell'Emilia a gennaio il Milan illude nei primi minuti: Robinho e Balotelli firmano l'uno-due dopo 13', poi si scatena Domenico Berardi. Tra il 15' e il 47' il giovane attaccante segna addirittura quattro reti ribaltando l'incontro. A nulla servirà la rete di Riccardo Montolivo nei minuti finali. E se da una parte l'Italia si accorge del talento dell'attaccante di Cariati, dall'altra si chiude l'avventura di Allegri dopo tre stagioni e mezzo. Il ko gli costa l'esonero. Al suo posto arriverà Clarence Seedorf.