Compagnoni a Sky: "Il Milan deve smettere di rincorrere giocatori di solo nome. Prossimi impegni alla portata"

09.02.2015 21:15 di Pietro Mazzara Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico De Luca
Compagnoni a Sky: "Il Milan deve smettere di rincorrere giocatori di solo nome. Prossimi impegni alla portata"

Maurizio Compagnoni, telecronista di Sky, ha parlato a Sky Sport 24 del Milan e del suo momento attuale: “Il Milan sconta errori di scelte, d’impostazioni. Ha investito in modo sbagliato, ha puntato molto sugli ingaggi. Ha speso cifre enormi per giocatori come Essien, che in passato è stato un grande giocatore, ma oggi non è più a quei livelli. È lontano anni luce dal terzo posto per non parlare della vetta.

Sull’equilibrio: “Fatico a capire perché il Milan abbia investito tanto su difesa e attacco e pochissimo a centrocampo. Bonaventura è un giocatore offensivo, il Milan ha evidenti problemi a centrocampo. Siamo sicuri che tutti i giocatori arrivati siano utili a Inzaghi? A me lasciano molte perplessità”

Sul prossimo mese: “Il calendario, in teoria, sarebbe abbordabile nelle prossime quattro partite. Il problema del Milan è gettare le basi per il futuro. Il Milan deve smettere di pensare in grande e deve smettere di seguire giocatori di nome, con ingaggi enormi, ma deve investire su giocatori di prospettiva sui quali costruire il futuro”.

Su Inzaghi: “Per un esordiente questa è la situazione peggiore. Guidare una squadra con così tanti problemi, il compito diventa proibitivo. Il compito era difficile e lui, comunque, sta facendo degli errori”