Coronavirus, Albertini: "La Uefa non è stata tempestiva"

31.03.2020 14:16 di Salvatore Trovato   Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Coronavirus, Albertini: "La Uefa non è stata tempestiva"

Dalle colonne de La Gazzetta dello Sport, Demetrio Albertini ha parlato dell’emergenza Covid-19: "Con il coronavirus il calcio ha preso coscienza dello stato dell’arte. Ora la cosa più importante è organizzare la ripartenza. Pianificare. Anche club come Barcellona e Real Madrid pagheranno il prezzo della crisi, ma ha ragione anche l’Aic: i calciatori faranno sforzi, in Italia però ci sono situazioni diverse da valutare. I presidenti del calcio mi sembrano giustamente preoccupati, ma abbiamo bisogno di tre leghe unite. Poi ci sono sempre i più fantasiosi, come quelli che propongono di giocare la fine dei campionati al sud. La Uefa è stata tempestiva? Secondo me no, anche se è vero che fare valutazioni in situazioni del genere non è semplice. Abbiamo visto che cosa è capitato all’estero anche a ministri e capi di stato".