Moratti: "Ibra è speciale. Anche a 25 anni si sentiva Dio sceso in terra"

22.10.2021 11:50 di Antonio Tiziano Palmieri   vedi letture
Moratti: "Ibra è speciale. Anche a 25 anni si sentiva Dio sceso in terra"
MilanNews.it
© foto di PhotoViews

L’ex Presidente dell’Inter, Massimo Moratti, è stato intervistato dai colleghi del Corriere dello Sport. Moratti ha parlato dei due colpi di mercato più importanti della sua gestione: Ronaldo e Zlatan Ibrahimovic. Ecco il suo pensiero su entrambi: “Ronaldo e Ibra furono grandi operazioni, autentici investimenti. Gli opposti. Il Ronaldo del '98 non è descrivibile con accenti umani, era baciato da Dio. Ibra anche a 25 anni si sentiva un dio in terra? Sì. Un tipo davvero speciale, molto simpatico. La cantante lirica, voleva essere rispettato, la squadra deve riconoscerne la leadership, lui era il capo, dava anche ottimi consigli. Ancora oggi, a quarant'anni, non sembra cambiato”.