Pioli a Mediaset: "Andremo a Liverpool per giocare da Milan e vincere. Ibrahimovic è dispiaciuto"

14.09.2021 15:09 di Pietro Andrigo Twitter:    vedi letture
Pioli a Mediaset: "Andremo a Liverpool per giocare da Milan e vincere. Ibrahimovic è dispiaciuto"
MilanNews.it
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Intervenuto ai microfoni di Mediaset, Stefano Pioli ha parlato alla vigilia di Liverpool-Milan. Queste le sue parole:

Su Ibrahimovic e sulle sue condizioni.

"Ha avuto un'infiammazione al tendine dopo la partita con la Lazio. Speravamo che il riposo di ieri potesse aiutarlo ma poi durante l'allenamento ha sentito che il dolore aumentava e quindi a scopo precauzionale abbiamo deciso di lasciarlo a casa perchè ci sono tante partite importanti"

Su Giroud.

"Giroud sta bene ma due settimane fermo gli hanno tolto qualcosa a livello di condizione. E' un peccato perchè stava veramente bene a livello psico-fisico. Ora valuteremo con chi partire e poi chi subentrerà"

Sullo stato d'animo di Ibrahimovic.

"Ibrahimovic era dispiaciuto. Ci siamo confrontati a fine allenamento e la decisione presa era quella giusta. Ora siamo concentrati sul debutto, ci siamo preparati bene e valuteremo poi cosa riusciremo a fare in campo"

Sulle sensazioni alla vigilia.

"Le sensazioni sono quelle di una preparazione di un match di grande importanza. Conosciamo le qualità dei nostri avversari ma sappiamo che siamo arrivati qui attraverso le nostre idee e il nostro modo di giocare. E' quello che dovremo fare anche domani sera con qualità e intensità per 95 minuti"

Sul confronto con Klopp.

"Il confronto con Klopp sarà bello. Siamo partiti bene e sono soddisfatto di quanto stiamo facendo. Klopp è un grandissimo allenatore e ha fatto bene ovunque è stato. Sia in Germania che in Inghilterra ha fatto vedere il suo calcio. Sarà un confronto importante tra due grandi squadre e proveremo ad essere all'altezza di un avversario così forte"

Sul Liverpoo.

"Ci troveremo di fronte a delle difficoltà perchè affronteremo un avversario ad un livello molto alto in Europa. Noi ci torniamo dopo 7 anni però dobbiamo avere l'ambizione di essere una squadra che giocherà la sua partita dall'inizio alla fine. E' chiaro che hanno grande velocità e intensità con giocatori davanti bravi a attaccare la profondità ma anche noi abbiamo le nostre qualità. Dovremo essere bravi in termini di personalità e tecnica per trovare spazi interessanti. a Liverpool andremo per giocare da Milan e vincere"