Shevchenko e i ricordi del passato: "Il gol alla Roma fu difficilissimo. Prima della semifinale con l'Inter c'era un'aria pesante"

08.05.2021 18:00 di Pietro Andrigo Twitter:    Vedi letture
Shevchenko e i ricordi del passato: "Il gol alla Roma fu difficilissimo. Prima della semifinale con l'Inter c'era un'aria pesante"
MilanNews.it
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Intervenuto ai microfoni di Sky Sport, l'ex leggenda rossonera Andriy Shevchenko ha parlato di alcuni suoi gol e momenti del passato. Questi i suoi ricordi:

Sul rigore contro la Juve: “E’ difficile. Anche rivederlo adesso, c’è grande emozione. Questa partita mi ha cambiato la vita, è una parte della storia del calcio europeo. Volevo calciare quel rigore, e quando andavo verso il dischetto dicevo di non cambiare la decisione. Carlo mi ha chiesto di tirare subito, e gli ho detto che sarei andato a calciare per ultimo”.

Sul rigore contro il Liverpool: “La verità è che ci abbiamo creduto fino alla fine, non abbiamo mollato subito come si diceva. Dopo una partita così, un thriller, eravamo più nervosi. Avevo deciso di tirare in un modo, e quando ho visto il portiere partite ho provato a piazzare il rigore e l’ha parata. Ha pesato tanto quella sconfitta, per un paio di mesi non riuscivo a dormire”.

Sulla semifinale contro l’Inter: “Si sentiva da 15-20 giorni quell’aria pesante. Non solo noi, ma anche tra la gente, al ristorante”.

Sul gol contro la Roma: “Lo metto al primo posto. Era un gol difficilissimo, tra i più difficili”.

Sul gol contro la Juve: “No, non era un cross. Era un tiro, certo. Sono stato fortunato a trovare quell’angolo”.