Gravina rieletto, 128 pagine di programma, la lettera d'intenti: "Ora la sfida più avvincente"

22.02.2021 23:24 di Nicholas Reitano  Twitter:    Vedi letture
© foto di Insidefoto/Image Sport
Gravina rieletto, 128 pagine di programma, la lettera d'intenti: "Ora la sfida più avvincente"

Centoventotto pagine di programma, La partita per il futuro è il manifesto del Gabriele Gravina pensiero. Il numero uno della FIGC è stato rieletto alla guida del calcio italiano nell'Assemblea Elettiva che si è conclusa questo pomeriggio. "È per questo che nelle pagine che seguono ho spiegato nel dettaglio la mia filosofia di gioco, ispirato da una logica di sistema che muove i passi da un’analisi dettagliata del contesto, anche in virtù delle cose realizzate fino ad ora, degli asset fondamentali della Federazione Italiana Giuoco Calcio, intesa come movimento calcistico nel suo complesso, e elencando le azioni da intraprendere per condurre la squadra al successo. Il primo tempo della partita per il rilancio del calcio italiano lo abbiamo giocato, adesso siamo pronti per giocare il secondo tempo, quello decisivo. Dopo aver sostenuto e compattato il sistema durante la crisi più grave dal dopo guerra ad oggi, dopo aver rigenerato l’entusiasmo che mancava alle nostre Nazionali e inaugurato un nuovo ‘Rinascimento Azzurro’, dopo aver investito nello sviluppo del calcio femminile, rivitalizzato il brand della FIGC e inaugurato una più convinta azione di responsabilità sociale, adesso è tempo di lanciare la sfida più avvincente: immaginare e realizzare il calcio del domani. L’entusiasmo che ha sostenuto la mia candidatura nel 2018 non è andato disperso. Al contrario, è divenuto più solido e più consapevole. Una volta giudicato il lavoro svolto e tenuto conto dei risultati raggiunti nonostante la crisi generata dalla pandemia da Covid-19, le componenti federali hanno scelto di continuare un percorso di valore e di valori. Per questo, ho raccolto la sfida e sottoposto all’attenzione dei delegati e di tutti gli interlocutori della Federazione, un programma ambizioso da completare nell’arco temporale canonico di un pieno mandato presidenziale, confidando nel definitivo superamento dell’emergenza pandemica. Dare un significato concreto alla parola sostenibilità e riformare il sistema sono due azioni inscindibili e imprescindibili. Si possono e si devono fare insieme, tutti insieme.