Milan, è tutto nelle tue mani. Novanta minuti che valgono l’intera stagione

16.05.2021 08:15 di Antonio Vitiello Twitter:    Vedi letture
Milan, è tutto nelle tue mani. Novanta minuti che valgono l’intera stagione
MilanNews.it
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

"Viviamo queste ore con concentrazione e grandi motivazioni”. Massima concentrazione per il Milan che stasera ha il destino nelle proprie mani. Con una vittoria contro il Cagliari i rossoneri sarebbero aritmeticamente in Champions League dopo sette lunghi anni. “La partita contro il Cagliari potrebbe chiudere una settimana eccezionale per risultati e prestazioni”, ha spiegato l’allenatore alla vigilia della sfida contro i sardi. “Siamo stati sempre molto bravi ad avere il giusto equilibrio, dovremo mettere in campo questa caratteristica nella partita di San Siro". L’allenatore rossonero si affiderà alla stessa squadra che ha battuto Juventus e Torino, dunque con Rebic in avanti, supportato da Calhanoglu, Saelemaekers e Diaz.

L’obiettivo è davvero vicino, dopo una lunga cavalcata in cui il Milan prima ha lottato per lo scudetto e poi ha avuto un calo fisiologico, ora è ad un passo dal traguardo, meritato. Sul significato del ritorno in Champions, ne ha parlato anche Stefano Pioli: “È la storia del nostro club che testimonia come la casa del Milan sia l'Europa. È giusto che ci siano aspettative, siamo in un top club, abbiamo una tifoseria fantastica alle spalle. Sappiamo di avere lavorato bene, dovremo essere bravi e preparati mentalmente. Le partite non sono mai semplici, ci siamo preparati a combattere contro un avversario che farà la sua partita con giocatori pericolosi”.

Alla gara però non parteciperà Zlatan Ibrahimovic che addirittura ha alzato bandiera bianca e non parteciperà nemmeno all’europeo a causa dell’infortunio al ginocchio. Ieri l’attaccante è stato visitato a Milanello dal Dr. Volker Musahl (UPMC Pittsburgh) in seguito al recente trauma distorsivo del ginocchio sinistro occorso in Juventus-Milan. Secondo indicazione specialistica il giocatore sarà sottoposto ad un trattamento conservativo di sei settimane. Subito Zlatan ha chiamato il ct della nazionale svedese per rinunciare alla chiamata in nazionale. Ibra sarà oggi a San Siro con la squadra e punta a rientrare al meglio per la prossima stagione.