Bonaventura a MTV: "Mi trovo bene con Pioli, tutti crediamo nel suo lavoro. Il gol contro il Napoli è stata una liberazione"

06.12.2019 13:13 di Enrico Ferrazzi Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Bonaventura a MTV: "Mi trovo bene con Pioli, tutti crediamo nel suo lavoro. Il gol contro il Napoli è stata una liberazione"

Giacomo Bonaventura ha rilasciato queste parole ai microfoni di Milan TV:

Sul suo momento: "Sono tornato, sono contento per come stanno andando le cose. Mi sento bene e devo continuare così".

Sui gol segnati: "Speriamo di segnare tanto, per un centrocampista è importante arrivare al gol. Il mister in alcune occasioni ci chiede di buttarci dentro, in altre di restare e giocare di più. Ovviamente più gol fanno i centrocampisti e meglio è la squadra".

Sulla gara di Parma: "Theo è stato bravo a credere in quella palla vagante. Sono contento che abbiamo fatto gol in quell'azione".

Sul gol contro il Napoli: "Spero di continuare così e di fare altri gol importanti. Quello contro il Napoli è stato un gol importante per la squadra. Prima del match ero un po' teso, ma il gol è stata una liberazione".

Su Pioli: "Mi trovo molto bene con lui, tutti crediamo molto nel suo lavoro. Lui ci sprona sempre, ci chiede sempre tanto, non sempre è facile, ma abbiamo voglia di fare bene e crediamo nel lavoro che ci propone. La squadra può solo crescere".

Sul gruppo: "E' importante fuori dal campo, ma soprattutto dentro al campo. E' lì che si vincono le partite, bisogna essere preparati al meglio. Chiaramente stare insieme furi dal campo aiuta, ma il campo resta la cosa più importante".

Sul Bologna: "Dobbiamo dare continuità alla vittoria di Parma. A Bologna sarà difficile, loro giocano bene, hanno buone individualità e quindi servirà una grande prestazione. Dobbiamo prepararci al meglio questa settimana. Le partite si vincono in settimana".

Su Mihajlovic: "Qui ha lasciato un grande ricordo. E' riuscito a creare un bellissimo ambiente. E' stato un allenatore di carattere, ma quando si confrontava con noi era un uomo di grande cuore. Dava tutti per i suoi giocatori. E' stato qui solo un anno, ma ci ha insegnato tanto. Ho un ricordo bellissimo del mister".

Sulla Nazionale: "Spero di tornare in Nazionale. Un anno fa soffrivo per il ginocchio e non riuscivo ad esprimermi al 100%, ma comunque venivo convocato. Se lavoro con determinazione, riuscirò a riprendermi quello che mi merito sia nel Milan che in Nazionale".

Su Caldara: "Mattia tornerà sicuramente ai suoi livelli. Per queste cose ci vuole tempo, anch'io quando mi sono operato il dottore mi ha detto che serviva tempo e pazienza. Questi periodi in cui non si gioca servono per diventare più forti a livello mentale".

Su Theo Hernandez: "Ha una grande forza fisica, anche tecnicamente è forte. Il futuro è suo".