CorSera - Milan, la nomina del tecnico slitta in estate: Rangnick prima scelta ma complicata, Pioli in corsa

07.04.2020 14:01 di Salvatore Trovato   Vedi letture
Fonte: Corriere della Sera
© foto di PhotoViews
CorSera - Milan, la nomina del tecnico slitta in estate: Rangnick prima scelta ma complicata, Pioli in corsa

Lo stop imposto dall’emergenza Coronavirus ha rallentato i lavori a Casa Milan. Come riporta il Corriere della Sera, il club rossonero avrebbe bisogno (ed è alla ricerca) di un "costruttore", ovvero di un tecnico che sappia portare avanti un progetto complicato ma ambizioso. Per la società milanista, Ralf Rangnick sarebbe il profilo perfetto, ma il suo approdo a Milanello è tutt’altro che certo. Il Corriere scrive: "Crescono i dubbi sul suo approdo".

CHANCE PIOLI - Nelle ultime settimane i vertici di via Aldo Rossi hanno portato avanti i colloqui con il manager tedesco, ma i dubbi restano. Per tanti motivi, compreso il fatto che è legato da un contratto fino al 2021 (non facile da sciogliere) con il gruppo Red Bull. Il Milan ha quindi deciso di prendere tempo e rinviare all’estate il discorso legato all’allenatore. Nulla è stato ancora deciso. Stefano Pioli è apprezzato da tutti e ha guadagnato diverse posizioni in questi mesi. Se riparte il campionato e la squadra fa bene, il mister emiliano può restare perché c’è unanime stima sulla persona e sul professionista.

VIETATO SBAGLIARE - I dirigenti rossoneri sanno di non poter più sbagliare. E non ci sarà più spazio per gli esperimenti in panchina (com’è stato con Giampaolo). Il Milan ha bisogno di un tecnico che abbia già dimostrato in carriera di saper prendere un progetto e farlo crescere. Insomma, un professore di calcio. Proprio come Rangnick, che resta la prima scelta, ma pure quella più complicata.