E se l'uomo in più del Milan per il rush finale fosse Bennacer?

13.04.2022 16:00 di Francesco Finulli   vedi letture
E se l'uomo in più del Milan per il rush finale fosse Bennacer?
MilanNews.it
© foto di DANIELE MASCOLO

Ismael Bennacer è mancato nell’ultima gara di Torino e la sua assenza si è fatta sentire, soprattutto nell’ottica di un ingresso a gara in corso. Negli ultimi due mesi, il centrocampista algerino è stato senza dubbio uno dei giocatori migliori della squadra di Pioli e dal suo stato di forma può dipendere molto della volata finale in campionato.

Alcuni numeri

Statistiche alla mano, Ismael Bennacer ha un sacco di caratteristiche positive che lo rendono imprescindibile per questo Milan. Vediamone alcune, prese direttamente dal sito whoscored.com. Per prima cosa la gestione del pallone è di assoluto livello: Bennacer è il quarto rossonero (con più di 1000 minuti in campionato) per quanto riguarda la precisione nei passaggi (88.1) ma soprattutto è il primo centrocampista del Milan per dribbling effettuati a partita (1.2). Tutto questo viene condito dal fatto che quando il pallone è tra i piedi di Isma, è molto difficile portarglielo via: perde pochi palloni. Ecco perché, per fermarlo, gli avversari sono costretti a fermarlo con il fallo: Bennacer è infatti il secondo rossonero per falli subiti, ben 1.7 a partita.

Perché è importante?

In questo momento il Milan manca nei gol, è vero, dunque cosa potrà mai risolvere un mediano come l’algerino? Nelle ultime uscite, i rossoneri hanno faticato molto nella gestione del pallone e nel superare la densità proposta dagli avversari nella zona centrale del campo. La personalità di Bennacer, la sua capacità di dribblare il diretto avversario, mantenere il possesso del pallone e giocare verticalmente potrebbe aiutare non poco a superare questa prima pressione. E poi, l’algerino in questa stagione è già stato abituato a essere decisivo, regalando sei punti tra Bologna e Cagliari con due gol meravigliosi: perchè non potrebbe esserlo nuovamente?