ESCLUSIVA MN - M. Colombo: "Se arrivasse Ibra uno tra Leao e Piatek verrebbe ceduto. Sullo svedese Milan ancora in vantaggio"

14.12.2019 17:00 di Redazione MilanNews Twitter:    Vedi letture
Fonte: Intervista di Thomas Rolfi
© foto di Insidefoto/Image Sport
ESCLUSIVA MN - M. Colombo: "Se arrivasse Ibra uno tra Leao e Piatek verrebbe ceduto. Sullo svedese Milan ancora in vantaggio"

Monica Colombo, giornalista del Corriere dell Sera, è stata intervistata in esclusiva da MilanNews.it per parlare del momento in casa rossonera con un importante occhio al mercato.

Il Milan sfida il Sassuolo dopo due vittorie contro squadre emiliane...

"I precedenti lasciano ben sperare. Ho visto giocare il Sassuolo contro il Cagliari, meritava la vittoria per quanto visto in campo. Vero è che il Milan gioca in casa, davanti alla sua parata di stelle. Il peso della storia si sentirà e anche Pioli ha sottolineato quanto sarà importante l'atmosfera di domani perché i giocatori si renderanno conto del club del quale vestono la maglia".

Come valuta il momento della squadra?

"Il primo successo col Parma è stato fondamentale per allontanare le scorie, le paure, i timori. Poi è arrivata una vittoria di squadra e di gioco contro il Bologna. Di conseguenza credo che la strada imboccata sia quella giusta, non è un caso che Pioli insista con gli stessi giocatori. Un ruolo importante ce l'ha Bonaventura, da quando è rientrato ha saputo dare equilibrio ed efficacia a tutta la squadra".

Il ritorno di Bonaventura ha messo in ombra Paquetà...

"Paquetà viene un po' penalizzato, del resto era già stato punzecchiato in passato per avere degli atteggiamenti da "brasiliano", mentre Bonaventura si sta rivelando produttivo e ai massimi livelli. Credo sia difficile toglierlo in questo momento dal campo. E' indubbio che per Paquetà ci sarà posto nella ripresa però anche da parte sua serve un contributo, un passo in avanti per cambiare il rendimento".

Pioli ha detto che Leao è stato preso per il gioco a due punte, pensa possa partire a gennaio?

"Uno tra lui e Piatek sicuramente partirà se arrivasse un nuovo attaccante, mi sembrerebbe strano che venisse ceduto Leao, non fosse altro che il progetto dichiarato e ripetuto a tutti i livelli è quello di insistere sui giovani. Certo, nemmeno Piatek è agé, però ha più bisogno di trovare fiducia e sicurezza anche se il suo contributo nelle ultime gare è cambiato. Mi sembrerebbe un po' in controtendenza una cessione in prestito di Leao, dopo di che uno dei due, nel caso arrivasse Ibra o chi per lui, sicuramente andrà via".

La trattativa per Ibra è in fase di stallo?

"In questo momento Ibra continua a protrarre il proprio responso facendosi forte di aver avanzato richieste contrattuali sia per la durata dell'accordo sia per l'entità dell'ingaggio diverse da quelle che il Milan gli ha prospettato. C'è un po' di delusione in società perché si aspettavano una risposta di cuore, invece al momento si sta discutendo su altri aspetti. Se la speranza era quella di averlo qui già a dicembre per allenarsi, questo sicuramente non avverrà, a meno di terremoti per cui lui sia qui già la settimana prossima, ma non mi sembra ci siano le avvisaglie. Anche Gattuso su Ibra è stato un po' vago, il suo entourage lascia trapelare che ci sono offerte anche dalla Premier, probabilmente si vuol vedere anche in quale squadra si accaserà Ancelotti che sta discutendo con Everton ed Arsenal. Vedo ancora il Milan nettamente favorito ma la situazione in qualche maniera si dovrà sbloccare. Aut aut? No, ho chiesto in settimana e mi è stato detto che per un giocatore del genere questa tattica è controproducente".