Esuberi e Ancelotti, ecco come il Milan potrebbe sfruttare un rapporto Real

06.06.2021 16:30 di Manuel Del Vecchio Twitter:    Vedi letture
Esuberi e Ancelotti, ecco come il Milan potrebbe sfruttare un rapporto Real
MilanNews.it

È stato ribadito a più riprese dai dirigenti rossoneri: quello che verrà dovrà essere un mercato fatto di idee, con spese oculate e formule "fantasiose". Lo sarà per il Milan e lo sarà per la maggior parte dei club europei. Ma questo non vuol dire che sarà un mercato scadente, tutt'altro. Voler tagliare i costi comporta, soprattutto per i top club, liberarsi di ingaggi pesanti e giocatori, seppur validi, ormai fuori dal progetto. In Liga ad esempio c'è una sorta di "FFP interno" che regola e funge quasi da "calmiere" per il monte ingaggi delle squadre. Il Milan, nelle figure di Maldini e Massara, dovrà essere molto bravo a cogliere queste opportunità per rinforzare la rosa rossonera. 

In questo pezzo proveremo ad analizzare come l'ottimo rapporto tra Milan e Real Madrid, soprattutto con l'arrivo di Carlo Ancelotti, che con Paolo Maldini ha un legame di sangue dopo i tanti anni passati insieme a Milanello, possa essere sfruttato a favore dei rossoneri. Promessa doverosa: a parte Brahim Diaz nessuno dei giocatori che verranno citati è attualmente trattato dal club di via Aldo Rossi. Semplicemente, analizzando la rosa dei Blancos, proveremo a ipotizzare quali profili, compatibilmente con età, costi, centralità nel progetto e durata del contratto, potrebbero essere idonei rispetto a quello che il Milan sta cercando sul mercato. 

NACHO FERNDANDEZ: Difensore spagnolo classe 1990, Nacho può ricoprire praticamente tutti i ruoli del pacchetto arretrato: impiegato spesso come difensore centrale o come quarto a destra, in alcune occasioni di emergenza è stato utilizzato anche a sinistra. Non è mai stato un titolare del Real, ma un rimpiazzo di ottimo affidamento, nonché presenza fissa nella nazionale spagnola. Il suo contratto è in scadenza nel 2022 e le trattative per il rinnovo non hanno ancora dato la fumata bianca. Nel caso in cui non trovasse un accordo, ad un anno dalla scadenza, potrebbe essere ceduto ad un prezzo ragionevole.

ALVARO ODRIOZOLA: Terzino destro spagnolo classe 1995, Odriozola è al Real Madrid dall'estate del 2018, quando è stato prelevato dalla Real Sociedad per una cifra vicina ai 30 milioni di euro. Nonostante le aspettative sul suo conto fossero molto alte il suo rendimento è stato altalenante, chiuso da Carvajal e Nacho sulla fascia destra. A gennaio 2020 infatti passa in prestito al Bayern Monaco, con il club tedesco che alla fine dell'anno decide di non riscattarlo. Quest'anno ha collezionato 13 presenze in campionato, quasi tutte nella seconda metà di stagione quando la squadra di Zidane è stata tempestata di infortuni. È palese che debba provare un'altra esperienza per rilanciarsi, e visto il suo contratto in scadenza nel 2024 non è da escludere una partenza in prestito. Con il Milan alla ricerca di un giocatore da alternare a Davide Calabria potrebbe essere un nome da seguire.

DANI CEBALLOS: Centrocampista spagnolo classe 1996, Ceballos si è fatto conoscere con le sue ottime prestazioni con la nazionale U19 e U21. Nel 2017 infatti il Real Madrid lo preleva dal Betis per una cifra vicina ai 17 milioni di euro. Il talentuoso centrocampista però paga il salto in una realtà così grande e non riesce a trovare continuità. Seguito già in passato dai rossoneri sceglie però di passare in prestito all'Arsenal per due stagioni. Anche in Inghilterra ci sono luci e ombre, e infatti i Gunners hanno deciso di non comprarlo a titolo definitivo. A luglio tornerà ancora al Real che, visto il contratto in scadenza nel 2023, proverà a monetizzare: alla giusta cifra potrebbe essere un innesto importante per il centrocampo del Milan vista anche la sua duttilità tattica.

ISCO: Trequartista spagnolo classe 1992, Francisco Román Alarcón Suárez, per tutti Isco, negli anni passati ha fatto le fortune del Real in patria e in Europa. Calciatore di livello assoluto, nelle ultime stagioni è calato molto soprattutto a causa di diversi problemi fisici che ne hanno limitato il rendimento. La classe e la capacità tecnica del calciatore però non si discutono, e visto anche il suo contratto in scadenza nel 2022 sarebbe un giocatore che potrebbe far fare un salto di qualità importante alla trequarti rossonera.

MARCO ASENSIO: Esterno spagnolo classe 1996, Asensio è un crack assoluto, un giocatore che ha dimostrato ampiamente di poter essere protagonista nell'Europa che conta con un club importante come il Real Madrid: la Juventus lo sa bene. Purtroppo, nell'estate 2019, ha subito un grave infortunio al ginocchio: rottura del legamento crociato, Asensio è rimasto fuori per più di 8 mesi. Dopo un incidente del genere è difficile ritornare ad esprimersi a livelli altissimi, ma lo spagnolo ha dimostrato ancora, seppur a sprazzi, tutto il suo talento. È davvero improbabile che Ancelotti possa decidere di privarsene, ma nel caso in cui fosse messo nella lista dei partenti sarebbe un nome davvero interessante su cui puntare.

BRAHIM DIAZ: Fantasista spagnolo classe '99, Diaz è un nome ormai caro a tutto il mondo rossonero. È arrivato al Milan la scorsa estate in prestito secco, ma con un "gentlement agreement" fra i due club di poter discutere in futuro di un possibile riscatto. La stagione in rossonero di Brahim, seppur con qualche difficoltà del tutto normale per un giovane, ha soddisfatto Pioli e la dirigenza. Il desiderio del Milan è quello di avere a Milanello l'ex Manchester City anche l'anno prossimo. La valutazione che Perez fa del piccolo malagueno è abbastanza alta, ed è giusto così per un calciatore del suo talento; il Milan proverà a rinnovare il prestito inserendo anche un diritto di riscatto. Il giocatore si è trovato molto bene in Italia e resterebbe volentieri, si sta aspettando di capire se Ancelotti darà il suo benestare: il club rossonero è pronto a riaccogliere Brahim.

TAKEFUSA KUBO: Fantasista giapponese classe 2001, Kubo è da sempre considerato uno dei maggiori talenti provenienti dal paese del Sol Levante, è arrivato al Real Madrid dal FC Tokyo per circa 2 milioni di euro nel 2019. Non ha mai esordito ufficialmente con la maglia dei blancos, ma in questi anni è stato mandato in prestito al Mallorca, Villarreal e Getafe. Il talento non si discute, ma ad oggi non è ancora riuscito ad imporsi nel calcio dei grandi. Potrebbe essere un'idea in prestito per dare maggiore profondità al reparto offensivo a costo zero.

MARIANO DIAZ: Attaccante dominicano classe 1993, Diaz è arrivato al Real dal Lione nell'estate del 2018. Non è mai stato un uomo chiave o un giocatore da copertina, ma quando è stato buttato nella mischia non ha mai sfigurato, segnando spesso sia in Champions League che in campionato. Con il contratto in scadenza nel 2023 potrebbe lasciare le merengues anche in prestito, è sicuramente un profilo da tenere in considerazione e da valutare come centravanti di riserva.

LUKA JOVIC: Attaccante serbo classe 1997, Jovic è stato prelevato dall'Eintracht Francoforte per una cifra vicina ai 60 milioni di euro. Un investimento particolarmente oneroso che però non ha dato i frutti sperati. La talentuosa punta ha trovato molte difficoltà in spagna, finendo ai margini della squadra al tempo allenata di Zidane. Nel gennaio di quest'anno è tornato in prestito proprio all'Eintracht, ma con il club tedesco che ha mancato la qualificazione in Champions League è davvero difficile che possa essere riscattato. Il serbo tornerà alla base, probabilmente non per rimanerci. Nonostante due annate turbolente rimane un giocatore interessante, che tra l'altro il Milan ha già cercato in passato. La sua situazione è sicuramente da seguire.