Gazzetta - Da Gigio a Suso, fino a Jack: Milan, è arrivato il momento dei rinnovi

04.09.2019 07:55 di Enrico Ferrazzi Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Gazzetta - Da Gigio a Suso, fino a Jack: Milan, è arrivato il momento dei rinnovi

Terminato il mercato, in via Aldo Rossi è arrivato il momento di pensare ai rinnovi, in particolare quelli di tre giocatori, cioè Gianluigi Donnrumma, Suso e Giacomo Bonaventura. Si tratta di tre "senatori" del Milan e quindi sono situazioni da tenere sotto controllo per evitare anche di avere problemi durante questa stagione. 

DONNARUMMA - Come riferisce La Gazzetta dello Sport, il caso più spinoso è certamente quello che riguarda il portiere milanista, se non altro perché si parte da una base economica che non è più in linea con il nuovo corso della politica ingaggi rossonera (guadagna 6 milioni di euro a stagione, è il più pagato di tutta la rosa). Gigio è stato di fatto messo sul mercato questa estate, ma a Casa Milan non è arrivata nessuna offerta interessante: i rossoneri chiedevano infatti almeno 50 milioni, cifra che però nessun club ha deciso di investire su Donnarumma. Il suo contratto scade nel 2021, dunque c'è ancora tempo, ma meglio risolvere il prima possibile questa situazione prima che diventi complicata come qualche estate fa. A breve quindi i dirigenti rossoneri e il suo agente Mino Raiola si siederanno al tavolo per trovare il giusto accordo.

JACK E SUSO - Con il noto procuratore italo-olandese, Maldini e Boban dovranno poi discutere anche del futuro di Bonaventura, il cui contratto scade a giugno 2020. Jack sta recuperando dal grave infortunio al ginocchio e ovviamente il club di via Aldo Rossi gli offrirà il rinnovo solo se dimostrerà di essere tornato al 100%. Resta in attesa di novità infine anche Suso. Il suo agente Lucci ha avuto nelle scorse settimane diversi incontri con i dirigenti rossoneri: il suo destino sembrava essere lontano da Milanello e invece alla fine allo spagnolo è stato riconosciuto un ruolo centrale nel progetto di Giampaolo. In cambio di un ritocco dell'ingaggio, il Milan potrebbe chiedere di alzare o togliere la clausola rescissoria di 40 milioni di euro. Tre casi importanti quindi che in via Aldo Rossi devono cercare di risolvere il prima possibile.