Gazzetta - Milan, Maldini via a fine stagione. Ma non si finirà in tribunale

08.07.2020 10:00 di Enrico Ferrazzi Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Gazzetta - Milan, Maldini via a fine stagione. Ma non si finirà in tribunale

Per anni si è parlato del suo ritorno al Milan da dirigente, ma ora, dopo appena due anni, Paolo Maldini è destinato a dire di nuovo addio al club rossonero. Ieri, prima della sfida contro la Juventus, è stato lo stesso dt milanista ha mettere in forte dubbio la sua permanenza: "Non so se ci sarà spazio per me nel Milan del futuro, ora voglio arrivare bene alla fine della stagione, poi decideremo. E il mio legame con questo club non è in discussione".

RUOLO ALLA NEDVED - A riportare le parole dell'ex capitano milanista è questa mattina La Gazzetta dello Sport che spiega che a Maldini è stato offerto un ruolo alla Nedved, ma difficilmente Paolo potrebbe avere lo stesso speso specifico del ceco alla Juventus. Ralf Rangnick, che arriverà per fare sia l'allenatore che il responsabile dell'area tecnica, conterebbe più di lui e quindi l'attuale dt avrebbe un ruolo marginale, ipotesi che Maldini non accetterebbe mai. 

NO TRIBUNALE - Dopo il licenziamento di Boban, l'ex capitano milanista ha capito che la sua avventura in rossonera era destinata a finire al termine di questa stagione. L'incompatibilità con Rangnick è evidente, così come il suo addio, anche se, a differenza di quello che è successo con il croato, non ci sarà bisogno di finire in tribunale sia perchè Paolo non vuole che la sua prima esperienza da dirigente termini così, sia perchè Elliott si è già offerto di onorare il contratto fino al 2022, qualsiasi cosa decida.