Gazzetta - Suso-Siviglia, si lavora al prestito con obbligo d’acquisto a determinate condizioni

26.01.2020 10:03 di Salvatore Trovato   Vedi letture
Gazzetta - Suso-Siviglia, si lavora al prestito con obbligo d’acquisto a determinate condizioni

L’esperienza al Milan di Suso è ormai giunta al capolinea. Nei giorni scorsi lo spagnolo ha incontrato i dirigenti nella sede di via Aldo Rossi per chiedere di essere ceduto a gennaio. I rossoneri sono disposti a lasciarlo partire, ma solo di fronte a un’offerta conveniente. Perché se è vero che il giocatore è stato prelevato a costo zero (qualunque cifra produrrà quindi una plusvalenza), è altrettanto vero che la società milanista non intende svenderlo.

TRATTATIVA - La pista più calda è quella che porta al Siviglia. Il direttore sportivo degli andalusi, l’ex romanista Monchi, è pronto ad accontentare il tecnico Lopetegui, il quale ha richiesto l’acquisto di un attaccante esterno. Come riporta La Gazzetta dello Sport, l’affare può entrare nel vivo, ma solo se ci saranno le giuste condizioni. La trattativa ruota soprattutto attorno alla formula: il Milan è disposto a concedere uno sconto sui 40 milioni della clausola rescissoria, ma vuole comunque ricavare una cifra importante dalla cessione di Suso.

LA SOLUZIONE - Le parti stanno ragionando su un prestito con obbligo di riscatto che scatterebbe a determinate condizioni facilmente raggiungibili, come il numero di presenze da qui a fine stagione. I rossoneri vogliono evitare di ritrovarsi nella stessa situazione in estate, per questo vogliono essere certi di cedere definitivamente il calciatore.