LIVE MN - Kjaer: "In spogliatoio non parliamo di Scudetto. Cresciuti in mentalità con Ibra"

04.11.2020 14:12 di Thomas Rolfi Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
LIVE MN - Kjaer: "In spogliatoio non parliamo di Scudetto. Cresciuti in mentalità con Ibra"

Amici di MilanNews.it, benvenuti nella sala stampa di Milanello, dove tra pochi minuti Simon Kjaer parlerà in conferenza alla vigilia di Milan-Lille. Insieme al danese, parlerà anche Stefano Pioli. Restate con noi per non perdere neanche una dichiarazione del centrale rossonero. 

A Lillte ti sei sentito in uno dei momenti più gratificanti della carriera?
"Ci sono tanti momenti. Il tempo in cui sono stato a Lille è stato importante, dopo un periodo in Germania. Ho ricominciato da capo, è stato un periodo bellissimo, in cui è nato anche il mio primo figlio. E' stato un bel momento lì, siamo cresciuti tanto in due anni. Abbiamo avuto una squadra molto forte. Adesso è cambiata la squadra completamente, però sono sempre forti i giocatori del Lille e come società è sempre stata ben organizzata. E' sempre un piacere giocare contro".

E' la continuità il tuo segreto per rendere così tanto?
"Sì, io preferisco giocare. Sto meglio quando sono sempre in campo. L'abitudine durante la partita è importante per me. Sto meglio in campo che fuori e sono contento che fisicamente stiamo tutti bene. Non abbiamo ancora fatto niente, però".

Questa è la squadra più forte nella quale hai giocato in carriera? In spogliatoio si parla di Scudetto?
"Noi siamo cresciuti da quando sono arrivato in entrambe le fasi. E' stato un percorso fantastico. Sì, perchè siamo cresciuti tanto. Abbiamo tantissima qualità da tutte le parti. Questa squadra è una squadra giovane, con un potenziale enorme. Siamo contenti dove siamo, ma non parliamo di quello che sarà tra 6 mesi".

Ti senti l'Ibrahimovic della difesa?
"Tutti al Milan sentono la sua presenza. Zlatan è una persona molto seria e professionista che porta tanto a tutti. Lui ha solo un obiettivo, che è vincere. Andiamo tutti in quella direzione, siamo cresciuti tanto in mentalità. Tutti al Milan sentiamo lui qua".

Ti aspettavi di offrire queste prestazioni prima di arrivare al Milan?
"Nel calcio non si sa mai, però ovviamente ero molto felice per la possibilità di venire al Milan. Non sono qua in vacanza, sto facendo il massimo ogni giorno per aiutare la squadra. Non ho mai avuto dubbi sulle mie qualità, ma so che c'è tanto lavoro dietro. Faccio il massimo per dare il massimo per la squadra. Ovviamente son contento a livello personale per il periodo in cui son stato qua. Però io penso sempre alla squadra".