Milan, con il Napoli è già sfida scudetto: fra infortuni e squalifiche ci si aspetta una grande prova di De Ketelaere

16.09.2022 16:00 di Antonio Tiziano Palmieri   vedi letture
Milan, con il Napoli è già sfida scudetto: fra infortuni e squalifiche ci si aspetta una grande prova di De Ketelaere
MilanNews.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Si avvicina in maniera inesorabile il big match di domenica sera fra Milan e Napoli. Le due formazioni, in testa alla classifica di Serie A insieme all’Atalanta, si sfideranno a San Siro in quella che sarà una partita dal gusto scudetto. Vero è che siamo solamente alla vigilia della settimana giornata, ma è anche vero che il risultato finale potrà influire molto sulla testa dei giocatori e sull’intero ambiente. Il tutto è amplificato dal fatto che ci sarà la sosta Nazionali prima di rituffarsi nelle vicende che riguardano campionato e Champions League.

COME CI ARRIVA IL MILAN

I rossoneri di Stefano Pioli arrivano alla partita contro il Napoli forti della vittoria ottenuta in coppa contro la Dinamo Zagabria, e consapevoli del fatto che giocare in casa può dare un minimo vantaggio. Il Meazza sarà tutto esaurito e sarà pronto ad essere – come si dice in questi casi – il 12esimo uomo in campo. A livello di formazione il Milan avrà a disposizione tutti i titolari per quel che riguarda retroguardia e centrocampo. In attacco invece Olivieri Giroud e company sono messi male. Non saranno a della partita Ante Rebic e Divock origi perché malconci, mentre Rafael Leao è squalificato a causa del doppio cartellino giallo rimediato contro la Sampdoria. Ecco allora che il francese classe 1986 rappresenta la certezza offensiva a disposizione del Diavolo. A supportare Giroud ci sarà con tutta probabilità Charles De Ketelaere.

IL FONDAMENTALE RUOLO DI DE KETELAERE CONTRO IL NAPOLI

Arrivato come grande colpo della campagna acquisti estiva del Milan, per ora De Ketelaere ha alternato buone giocate di classe a prestazioni senza grossi acuti. Da lui adesso ci si aspetta di più. Manca la grande prestazione condita dal gol che permetta al pubblico rossonero di innamorarsi di lui in maniera definitiva. Tutto il popolo milanista la aspetta, compreso ovviamente Pioli. Che sia la volta buona domenica contro il Napoli? Speriamo, anche perché i rossoneri non battono gli azzurri in casa in Serie A dal lontano 14 dicembre 2014. Era il Milan di Filippo Inzaghi e la partita terminò 2-0 con le reti messe a segno da Jeremy Menez e Giacomo Bonaventura.