Milan, Tonali scalpita per la Supercoppa: Pioli ritrova uno dei suoi leader

16.01.2023 16:00 di Filippo D'Angelo   vedi letture
Milan, Tonali scalpita per la Supercoppa: Pioli ritrova uno dei suoi leader
MilanNews.it
© foto di DANIELE MASCOLO

Archiviata l’amara prova di Lecce, in cui sono andati persi altri due punti fondamentali in ottica Scudetto, il Milan ha messo nel mirino la Supercoppa Italiana. I rossoneri subito dopo la trasferta pugliese si sono diretti verso l’Arabia Saudita, dove mercoledì sera a Riyad si contenderanno il trofeo con l’Inter.

Rientro fondamentale

Il secondo derby di Supercoppa Italiana, dopo quello pechinese del 2011 vinto dai rossoneri in rimonta grazie alle reti di Boateng e Ibrahimovic, vedrà il ritorno di Sandro Tonali. Il centrocampista dopo il giallo rimediato a San Siro contro la Roma è stato squalificato per un turno, saltando di conseguenza la sfida del Via Del Mare. Il rientro del classe 2000 è una delle note liete in vista della gara contro l’Inter, dove serviranno cuore, passione e attenzione per cancellare un inizio grigio di 2023. Tonali è una garanzia per l’intera squadra, in primis per il proprio compagno di reparto Ismael Bennacer. L’algerino dopo un primo tempo di difficoltà è salito in cattedra contro i pugliesi, ma avrà bisogno di una grossa mano contro i nerazzurri.

Patto col Diavolo

Un aiuto che gli verrà di certo fornito dal numero otto rossonero, che in Arabia Saudita giocherà la sua prima finale assoluta da calciatore del Milan. Un piccolo sogno che si realizza, chiaramente dopo quello della vittoria dello Scudetto nel maggio scorso. Tonali è uno di quei giocatori che sente in maniera particolare le vibrazioni del derby, in questo caso amplificate dalla possibilità di mettere in bacheca il secondo trofeo della sua avventura milanista. Il centrocampista di Lodi si presenterà all’appuntamento nelle vesti di leader indiscusso, elemento imprescindibile per raggiungere il successo finale. Sandro, del resto, non l’hai mai nascosto. La sua venuta al Milan è un atto d’amore, una scalata verso la gloria e la storia. Un vero milanista, in fondo, non può chiedere di più.