Non c'è pace: anche AMBRO OUT

28.02.2009 10:12 di Francesco Somma   vedi letture
Non c'è pace: anche AMBRO OUT
MilanNews.it

Non c'è pace: queste parole amare ed inequivocabili le avevamo già sentite e accostate al Milan, specie in occasione dell'infortunio di Gattuso, ma eccole di nuovo, a ricordarci la complicatezza della nostra situazione e, soprattutto, che quando ci sono dei problemi, vanno affrontati, non ignorati. Ma tant'è, bisogna andare avanti, perchè pur trattandosi di uno spettacolo noioso, fastidioso, the show must go on. Non c'è nient'altro da fare che raccogliere i cocci e cercare di andare avanti, salvando quel che resta dell'onore del club più titolato al mondo, eliminato ed umiliato davanti al proprio pubblico nei sedicesimi di finale di Coppa Uefa.

Non c'è pace, dicevamo, e il grido stavolta ( ancora una volta ) arriva dall'infermeria, dov'è bloccato Massimo Ambrosini, già zoppicante nel finale partita di giovedì a causa di una contrattura all'adduttore che lo terrà fuori per almeno 20 giorni. Sarà in buona compagnia, con Nesta, Borriello, Gattuso, che ormai non ha più motivo per forzare il rientro e Kakà, che continua ad allenarsi in palestra, in seguito ad una contusione che avrebbe dovuto escluderlo soltanto per 15 giorni.