Si rinnova il duello Messias-Saelemaekers per un posto a destra: le riflessioni di Pioli

29.04.2022 14:00 di Antonio Tiziano Palmieri   vedi letture
Si rinnova il duello Messias-Saelemaekers per un posto a destra: le riflessioni di Pioli
MilanNews.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Con 43 presenze su 44 partite stagionali fra campionato, Coppa Italia e Champions League, Alexis Saelemaekers è il rossonero più presente in stagione. Non lo è però in termini di minutaggio dato che da gennaio in poi si è dovuto alternare con Junior Messias per il ruolo di trequartista destro. Stefano Pioli, allenatore del Milan, nonostante sia il brasiliano che il belga non stiano facendo grandissime cose, non ha mai rinunciato al 4-2-3-1, e dunque, uno di loro due ha praticamente sempre giocato dall’inizio. Anche contro la Fiorentina, Saelemaekers e Messias sono in ballottaggio, con il secondo in vantaggio sul primo.

I NUMERI STAGIONALI DI ENTRAMBI

Messias per ora ha giocato complessivamente 1629 minuti, e ha realizzato 6 gol. Saelemaekers invece di minuti ne ha giocati 2292, mettendo a segno però solo 2 reti. Per il classe 1999 ci sono anche 3 assist vincenti per i compagni. Nel complesso, per entrambi sono numeri non entusiasmanti che stanno facendo riflettere la società in vista della prossima stagione. Non è un mistero infatti che Paolo Maldini e i suoi collaboratori stiano cercando un esterno offensivo destro che possa fare in titolare negli anni a venire.

MESSIAS DAVANTI A SAELEMAEKERS

Analizzando le scelte fatte da Pioli negli ultimi mesi ci rendiamo conto che Messias è partito titolare più volte rispetto a Saelemaekers. Il numero 56 rossonero, data anche la sua giovane età, troppo spesso sbaglia la scelta decisiva o la giocata chiave per mettere in porta i compagni. Deve diventare più preciso in fase di rifinitura e più incisivo in zona-gol per scalare nuovamente posizioni. Anche per questo motivo, Pioli ultimamente gli sta preferendo Messias. Siamo sicuri però che il futuro è dalla parte del belga dato che ha 9 anni in meno del brasiliano. Attualmente però ci sentiamo di dire che Messias è avanti a Saelemaekers nelle gerarchie di Pioli. In queste ultime 4 partite i due continueranno ad alternarsi, con la speranza che siano carichi per tentare di raggiungere quel sogno chiamato scudetto.