Tuttosport - Costacurta: "Pioli ricorda Ancelotti. Leao? Via a gennaio se c'è offerta importante"

25.11.2022 10:00 di Francesco Finulli   vedi letture
Tuttosport - Costacurta: "Pioli ricorda Ancelotti. Leao? Via a gennaio se c'è offerta importante"
MilanNews.it
© foto di www.imagephotoagency.it

L'ex difensore del Milan Billy Costacurta, vent'anni in rossonero dal 1987 al 2007 e una striscia infinita di trofei, è stato intervistato per l'edizione odierna di Tuttosport. L'attuale commentatore di Sky Sport ha parlato diffusamente di Milan sia per il 2022 ormai concluso dal punto di vista sportivo sia per quanto riguarda quello che aspetterà nel 2023 i Campioni d'Italia.

Pioli come Carletto

Costacurta si è soffermato particolarmente su Stefano Pioli, l'allenatore del Milan che dall'ex calciatore è stato definito come il vero volto rossonero di questo 2022 che volge al termine: un anno in cui il club è tornato sul tetto di Italia e agli ottavi di Champions League. Questo il suo pensiero: "Mi ricordo quando arrivò nell'ottobre 2019 cosa si diceva di lui, che non avesse mai vinto il campionato che era per alcuni un limite per guidare una squadra come il Milan. Ha fatto il suo percorso, è cresciuto e per questo lo scelgo come il personaggio dello Scudetto". Costacurta, poi, si è lasciato andare a un paragone importante con Carlo Ancelotti che per lungo tempo è stato allenatore di Billy al Milan: "Un paragone che ci sta benissimo. Entrambi, emiliani delle stesse zone, quando sono arrivati al Milan non avevano un'etichetta vincente. Carlo grazie al suo carattere aveva saputo costruire un grande gruppo e in questo Stefano lo ricorda molto: ha creato empatia con tutti i suoi giocatori. Hanno davvero molte cose in comune". Un confronto che non può che essere uno stimolo per Pioli che spera di poter raggiungere gli obiettivi che anche Ancelotti ha raggiunto a Milanello.

Napoli, Tottenham e Leao

Costacurta si è poi soffermato a commentare la corsa Scudetto, solo temporaneamente interrotta dal Mondiale, che vede il Napoli favorito alla ripresa del campionato a gennaio: "Il problema, per il Napoli, sarà come sempre la pressione quando le partite inizieranno a contare ed è una situazione che oggi non possiamo prevedere". Uno sguardo anche agli ottavi di Champions del Milan, contro il Tottenham, che si giocheranno tra febbraio e marzo: "Sia Milan che Inter sono state fortunate: non tanto per il valore di Tottenham e Porto, quanto per chi hanno evitato nel sorteggio. Possono passare il turno". Non poteva poi mancare un giudizio sulla delicata questione legata a Rafael Leao e al suo contratto. Questo il pensiero di Costacurta: "C'è un limite a tutto e il Milan con questa dirigenza ha fissato dei limiti. Se Leao non dovesse accettare la proposta di rinnovo che gli verrà sottoposta, allora andrà dove vorrà lui. Mi piace questa filosofia del Milan. Se Leao dovesse disputare un grande Mondiale e si presentasse una squadra con un'offerta importante, io sarei per darlo via subito. Maldini e Massara saprebbero trovare dei sostituti all'altezza per rimanere a determinati livelli".