Tuttosport - Kessie, una visita a Casa Milan tra presente e futuro: l'ivoriano punta al rientro per essere protagonista

14.08.2021 12:00 di Pietro Andrigo Twitter:    vedi letture
Tuttosport - Kessie, una visita a Casa Milan tra presente e futuro: l'ivoriano punta al rientro per essere protagonista
MilanNews.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

La disperazione iniziale di tifosi e addetti ai lavori alla notizia dell'infortunio di Kessie dimostra la fondamentale importanza dell'ivoriano negli schemi del Milan. Il 79 rossonero non è solo la guida del centrocampo milanista ma anche uno dei leader incontrastati del gruppo di Stefano Pioli che, almeno sino alla sosta, dovrà fare a meno proprio del forte mediano rossonero. L'entità del problema fisico di Kessie, secondo Tuttosport, non giustifica un'accelerata sul mercato ma porta il Milan a fare i conti con un'assenza importante che dovrà essere colmata dai giocatori a disposizione. Nel frattempo Kessie, tornato a Milano da qualche giorno, si è recato a Casa Milan per una chiacchierata con la dirigenza.

TRA PRESENTE E FUTURO - Nonostante la chiacchierata tra l'ivoriano, Maldini e Massara sia conosciuta solo dai diretti interessati non è difficile ipotizzare cosa si siano detti. Il centrocampista e la dirigenza rossonera avranno sicuramente parlato del recente infortunio, stabilendo le tappe per il recupero e poi dell'esperienza di Kessie alle Olimpiadi. Inevitabile poi anche una chiacchierata sul futuro in rossonero: la volontà di entrambi è quella di continuare insieme e nei prossimi giorni si cercherà di definire l'atteso rinnovo. 

ATLETA FORMIDABILE - Lo stop fisico di Kessie, il secondo in carriera, dimostra la tenuta fisica dell'ivoriano. La causa dell'infortunio chiaramente è ravvisabile nei tantissimi impegni affrontati dal 79 rossonero in stagione: oltre alle tantissime partite disputate con il Milan, Kessie ha anche giocato le Olimpiadi con la sua nazionale senza mai fermarsi di fatto. Questo, inevitabilmente, ha inciso sulle sue condizioni fisiche che ora dovranno ritrovare lo smalto precedente con un recupero non affrettato. Il Milan, si sa, ha bisogno non solo della leadership di Kessie ma anche della sua formidabile atleticità.