Milan, primi tasselli a centrocampo. Ma ci sono nuove idee…

12.06.2019 08:00 di Antonio Vitiello Twitter:    Vedi letture
Milan, primi tasselli a centrocampo. Ma ci sono nuove idee…

In attesa di annunciare l’allenatore e tutta la dirigenza, Paolo Maldini sta lavorando sul mercato dei rossoneri. Ieri il futuro direttore tecnico ha visto il procuratore Giuseppe Riso in sede, e sul tavolo della chiacchierata c’era Stefano Sensi. Il club ha ribadito che vuole andare avanti sul centrocampista, individuato come obiettivo per rinforzare il centrocampo dopo l’addio di ben 4 elementi nello stesso ruolo, ovvero Bertolacci, Mauri, Montolivo e Bakayoko. Sensi piace a tutti e potrebbe arrivare a cifre non elevatissime, e questo sarebbe importante per il bilancio del Milan che dovrà realizzare delle plusvalenze entro il 30 giugno. Oltre Sensi piace anche Praet della Samp, elemento utile per completare il reparto e concedere a Giampaolo un giocatore che già conosce. In difesa sondaggi per Gianluca Mancini dell’Atalanta, gestito dallo stesso Riso, e soprattutto Andersen della Samp. Nelle ultime ore è sputata anche la suggestione Lovren del Liverpool, un po’ più esperto ma sempre utile in difesa. Il 29enne croato è reduce dal successo della Champions League e potrebbe dare quell’esperienza al reparto che ora manca dopo l’addio dei veterani. Attenzione anche al sondaggio che Maldini ha fatto con Giulini per Alessio Cragno, portiere affidabile nel giro della Nazionale, uno dei migliori della serie A. Cragno potrebbe essere la soluzione ideale se Donnarumma dovesse andare al Psg. Ma il Milan venderà Gigio solo a cifre folli. Passando alla dirigenza: si aspetta solo il ritorno di Boban come manager rossonero, mentre Frederic Massara sarà il nuovo direttore tecnico che lavorerà accanto a Maldini.